Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La contrattazione collettiva dei rapporti di collaborazione coordinata e continuativa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

quindi l’utilizzazione del lavoro altrui o di mezzi tecnici deve assumere un valore solo secondario. Non rileva invece, ai fini qualificatori, la situazione di debolezza socio- economica e contrattuale del lavoratore autonomo parasubordinato. In conclusione, quindi, l’elemento qualificante del lavoro para-subordinato rispetto a quello subordinato risiede nel fatto che a questo tipo di lavoratore, una volta concordate le modalità di esecuzione della prestazione, residua ampia autonomia nella organizzazione, così che si può dire che la realizzazione concreta del programma negoziale del contratto è rimessa alle capacità auto- organizzative del prestatore di lavoro. Il rispetto di tali principi nel caso concreto diviene però non sempre d’immediata e semplice applicabilità. Citando un recentissimo caso concreto della giurisprudenza di Cassazione, la Suprema Corte con Sentenza del 2 Aprile 2002 ha sancito la sussistenza di lavoro subordinato nel caso di un’infermiera addetta ad una casa di riposo con contratto di collaborazione coordinata e continuativa argomentando che ciò si debba evincere dal suo inserimento continuativo e sistematico nell’organizzazione aziendale. Molto rilevante è nella Sentenza, la considerazione che il vincolo di subordinazione non viene meno anche se si manifesta in maniera parzialmente attenuata in relazione alla maggiore o minore elevatezza delle mansioni ed alla natura delle stesse e quindi, in maniera tale da garantire al lavoratore una certa libertà di organizzazione del lavoro.

Anteprima della Tesi di Daniele Bordigoni

Anteprima della tesi: La contrattazione collettiva dei rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Daniele Bordigoni Contatta »

Composta da 124 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4887 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.