Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Recupero urbano ex cementificio Sacci-Corsalone di Arezzo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 . 3 S u l R e c u p e r o Il recupero ha un raggio di azione più ampio se messo a confronto con l’archeologia industriale. La procedura di catalogazione è sempre importante, ma altri fattori e concetti vengono valutati utili ai fini di una più corretta proposta di riconversione di un’area dismessa. 1 Il recupero comunque tende vincolato a preservare il manufatto come “memoria storica” di un luogo, di una società. Afferma Russo 2 che il valore estetico ed architettonico di alcuni manufatti costituisca una risorsa che può essere valorizzata dal recupero; la trasformazione del manufatto edilizio dismesso deve avvenire avviene mantenendo i caratteri di riconoscibilità e di appartenenza alla “tradizione” del luogo, come insita testimonianza del valore culturale. In questo modo il concetto di recupero e riuso delle aree dismesse supera “una visione legata ai termini della tradizionale archeologia industriale, incline al “culto” del manufatto ed alla sua sopravvivenza” 3 . 1 A tale riguardo ricordiamo i piani di recupero regolamentati dalla legge del 5 agosto 1978, n. 457. L’art.27 tratta sull’individuazione delle zone di recupero del patrimonio edilizio esistenze. E’ il comune che individua le zone, che per particolari condizioni di degrado, ritiene opportuno il recupero del patrimonio edilizio ed urbanistico mediante (e questo è un punto di rilievo) la conservazione, il risanamento, comunque con lo scopo di riutilizzare al meglio il patrimonio stesso. 2 Russo M., Aree dismesse forma e risorsa della città esistente, Edizione Scientifiche Italiane, Napoli, 1978, p. 96. 3 Ibidem, p.95.

Anteprima della Tesi di Manuela Veri

Anteprima della tesi: Recupero urbano ex cementificio Sacci-Corsalone di Arezzo, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Manuela Veri Contatta »

Composta da 155 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3089 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.