Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Messa a punto di un sistema di monitoraggio delle condizioni ambientali per la conservazione dei beni di interesse storico ed artistico. Lo Steri di Palermo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Ognuna delle tre sale per la specificità dei materiali - sculture policrome in legno, legno dipinto, pitture su legno e ad olio su tela - necessita di un accurato controllo dei parametri ambientali, temperatura e umidità relativa dell’aria, quantità dell’illuminamento superficiale, misura delle radiazioni ultraviolette al fine di verificare la loro rispondenza ai valori ottimali stabiliti dalla normativa UNI 10829 luglio 1999. La tesi si compone di sei capitoli, corredati da planimetrie, piante, sezioni, schede tecniche, tabelle, materiale iconografico, che esaminano i principali contenuti della normativa vigente in materia, le fasi operative per il monitoraggio, la descrizione dei sensori del tipo cordless per il rilevamento dei parametri microclimatici e il sistema di trasmissione dati. Il primo capitolo, Conservazione di Beni di Interesse Storico ed Artistico, affronta il difficile problema della conservazione ottimale delle opere d’arte. La conservazione del bene, con la possibilità di osservarlo senza recargli alcun danno, pone dei problemi di notevole entità cui solo gli studi e le tecnologie più recenti hanno dato soluzioni; si tratta infatti, di attrezzare ambienti, aventi esi- genze diverse, in modo da mantenere in ciascuno di essi le condizioni che più si confanno alla conservazione dell’opera esposta, pur in presenza di fattori di disturbo quali l’ambiente esterno, i carichi interni, l’inquinamento ecc. come prevede la norma UNI 10829, luglio 1999, avente come oggetto i Beni di interesse storico e artistico, le condizioni ambientali di conservazione, la misurazione e l’analisi. Il capitolo terzo si occupa in modo approfondito della storia del Palazzo, da dimora dei Chiaromonte a sede del Rettorato, della sua struttura architettonica, della lunga e articolata opera di restauro susseguitasi nei secoli. Le complesse e travagliate vicende storiche dello Steri illustrano non solo la storia del Palazzo ma quella della stessa Sicilia, che vede il passaggio graduale 4

Anteprima della Tesi di Alessia Cusumano

Anteprima della tesi: Messa a punto di un sistema di monitoraggio delle condizioni ambientali per la conservazione dei beni di interesse storico ed artistico. Lo Steri di Palermo, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Alessia Cusumano Contatta »

Composta da 143 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1918 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.