Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Rassegna dei sistemi di separazione solido-liquido di interesse nella processistica biotecnologica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 si segreghi al fondo dell’apparecchiatura, aumenta con il diminuire della dimensione e/o densità relativa (rispetto al liquido) pertanto al fondo delle apparecchiature si segregano prevalentemente particelle grossolane e dense mentre le piccole e meno dense restano in sospensione. Ne consegue che da un’apparecchiatura per la decantazione non si estrae solido ma fanghi più o meno dispersi. D’altra parte la formazione di fanghi anziché di solidi “umidi” è benvenuta nella pratica industriale perché la movimentazione dei primi, semiliquidi, è più semplice di un materiale solido. Fig. 2 : Decantatore Dorr (Bailey e Ollis, 1986)

Anteprima della Tesi di Gennaro Casciello

Anteprima della tesi: Rassegna dei sistemi di separazione solido-liquido di interesse nella processistica biotecnologica, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Gennaro Casciello Contatta »

Composta da 43 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1240 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.