Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Modelli a risonanza parametrica dell'interazione bioelettromagnetica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 epidemiologici sull’utilizzo di apparecchi RF, quali i telefoni cellulari, in relazione con l’incidenza di patologie dal cancro fino a disturbi meno peculiari quali mal di testa o disturbi del sonno 3 . D’altra parte appare necessario l’approfondimento della caratterizzazione elettromagnetica (conducibilità, permeabilità, ecc.) dei materiali biologici e lo sviluppo di accurate tecniche di dosimetria e microdosimetria dell’intensità dei campi nei suddetti tessuti. Alcuni progetti di ricerca attuali, quali RAMP2001, prestano uno sguardo particolare verso i possibili effetti biologici a livello del tessuto cerebrale dovuti ai sistemi di comunicazione mobile GSM o UMTS, aventi bande centrate sui 900MHz o 1800MHz. La comprensione fine dei meccanismi di interazione tra i campi elettromagnetici e sistemi biologici potrà quindi aiutare la stesura di raccomandazioni che tengano conto degli effetti biologici “non termici“, sempre nel caso la loro entità sia tale da far ritenere ciò necessario. 1.3 Le basi biologiche per la creazione di un modello Dal punto di vista della modellistica biofisica, la ricerca si avvale principalmente di modelli parametrici di tipo classico o quantomeccanico. L’idea di base nella costruzione di tali modelli è l’ipotesi generalmente accettata che il luogo di prima generazione di bioeffetti dovuti a campi esogeni sia la membrana cellulare. In effetti alcuni studi di colture in vitro hanno riportato che campi RF di bassa intensità possono alterare proprietà strutturali e funzionali della membrana cellulare e causare variazioni metaboliche nella stessa. Tali interazioni possono 3 M. H. Repacholi, “Low-level exposure to radiofrequency electromagnetic fields: health effects and research needs”, Bioelectromagnetics 19:1-19; 1998

Anteprima della Tesi di Ivano Mallarini

Anteprima della tesi: Modelli a risonanza parametrica dell'interazione bioelettromagnetica, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Ivano Mallarini Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1681 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.