Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il lavoro sportivo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

18 2.— Modificazioni della l.n.91/81e situazione attuale. La legge n.91 del 1981 si rivelava buona per quanto riguardava gli aspetti relativi al rapporto di lavoro tra atleti professionisti e società sportive, visto che poneva limiti all’autonomia dell’ordinamento sportivo “ attraverso la garanzia, nei confronti ed all’interno di esso, dei diritti dei lavoratori dello sport” 15 , cui è stata attribuita la possibilità di una libera contrattazione in seguito all’abolizione del vincolo sportivo. L’atleta diventava così libero nelle sue scelte di vita e allo stesso tempo vedeva il suo rapporto garantito sia sotto l’aspetto retributivo che assicurativo. Se, considerando il rapporto tra atleta e società, l’efficacia di tale normativa si rivelava buona, rimaneva carente la disciplina relativa agli aspetti societari dei sodalizi sportivi. La negazione del carattere lucrativo delle società sportive, impediva alle stesse di sfruttare le possibilità di introiti che offre l’esercizio dell’attività agonistica a livello professionistico ( maggiormente nel settore calcistico ). Motivo per cui i bilanci di tali società presentavano spesso considerevoli perdite 16 . Le modifiche apportate a tale legge con il d.l. 17 maggio 1996, n. 272 e d.l. 20 settembre 1996, n. 486, convertito in legge 18 novembre 1996, n. 586 ( art. che contiene disposizioni urgenti per le società sportive professionistiche), “rendono compatibile con le società sportive professionistiche le finalità di lucro, il che porta ad un più accentuato accostamento delle disposizioni sulle società sportive a quelle codicistiche sulle società di capitali con scopi egoistici, con l’effetto tra l’altro di eliminare i controlli in precedenza operati dalle Federazioni sui singoli atti gestionali delle società professionistiche, e di sopprimere il potere delle stesse Federazioni di richiedere la messa in liquidazione delle suddette 15 DURANTI D., L’attività sportiva come prestazione di lavoro, in Riv.it.dir.lav., 1983, I, 700; 16 VIDIRI G., Profili societari ed ordinamentali delle recenti modifiche alla legge 23 marzo 1981 n.91, in Riv.dir.sport., 1997, 3 ss;

Anteprima della Tesi di Alessandro Messina

Anteprima della tesi: Il lavoro sportivo, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alessandro Messina Contatta »

Composta da 166 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4656 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 27 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.