Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Operazioni delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace e obblighi di diritto internazionale umanitario

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 di non inserire nella sua agenda di lavoro la codificazione del diritto bellico. 3 Con l�inizio della guerra fredda e l�opposizione tra i due blocchi, � cominciato un periodo in cui le Nazioni Unite non sono pi� riuscite a svolgere un ruolo determinante nel mantenimento e ristabilimento della pace e della sicurezza internazionali. Il Consiglio di Sicurezza non ha potuto realmente dare attuazione al sistema di sicurezza collettiva previsto dalla Carta a causa delle profonde divergenze politiche che si manifestavano al suo interno. Ecco pertanto che, per far fronte alle esigenze di sicurezza, sono Stati posti in essere dei �meccanismi operativi ibridi� 4 il cui scopo principale sarebbe costituito nel �congelare la situazione conflittuale e favorire il regolamento concordato tra i belligeranti� 5 : le c.d. operazioni per il mantenimento della pace (peace- keeping operations). Con l�evolversi di questo fenomeno, e con l�impossibilit� di rendere realmente efficaci le misure collettive in caso di conflitto, si � manifestata la tendenza delle Nazioni Unite ad interessarsi in misura sempre maggiore al diritto internazionale umanitario. In particolare, in seguito all�adozione dei due Protocolli delle Convenzioni di Ginevra del 1977, 6 � emersa la 3 �[�] l�id�e tr�s repandue dans le milieux onusien fut justement de consid�rer qu�il aurait �t� parfaitement contradictoire pour celle-ci de s�occuper du jus in bello [�] � ce sujet, l�attitude emblematique de la Commission du droit international: aussit�t cr�e par l�Assembl�e g�n�rale, celle ci d�cida de ne pas inclure dans son agenda de travail la codification du droit de la guerre.�, CONDORELLI, LA ROSA , SCHERRER (a cura di), "Les Nations Unies et le droit international humanitaire", Parigi, 1996, p.449 4 Con tale espressione, s�intendela recente prassi riguardante casi di operazioni di mantenimento della pace in cui l�autorizzazione ad utilizzare la forza armata non � stata limitata a situazioni di legittima difesa. Cfr. EMANUELLI, �Les actions militaires de l�ONU et le droit internationall humanitaire", Ottawa, 1995, p.17ss. 5 CONDORELLI, LA ROSA, SCHERRER (a cura di), op. cit., p.449. 6 Si tratta dei due Protocolli aggiuntivi alle Convenzioni di Ginevra, adottati l�8 giugno 1977 dalla �Diplomatic Conference on the Reaffirmation and Development of the International Humanitarian Law applicable in Armed Conflict� tenutasi a Ginevra, rispettivamente intitolati: il �Protocol Additional to the Geneva Conventions of 12 August 1949 and relating to the Protection of Victims of International Armed Conflicts� (Protocol I), e il �Protocol Additional to the Geneva Conventions of 12 August 1949, and relating to the Protection of Victims of Non-International Armed Conflicts� (Protocol II). Per il testo dei protocolli si rinvia a SANDOZ, SWINARSKI, ZIMMERMANN (a cura di), �Commentaire des Protocoles additionnels du 8 juin aux Conventions de Gen�ve du 12 ao�t 1949�, Gen�ve, 1986.

Anteprima della Tesi di Gian Luca Beruto

Anteprima della tesi: Operazioni delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace e obblighi di diritto internazionale umanitario, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Gian Luca Beruto Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7881 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.