Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Operazioni delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace e obblighi di diritto internazionale umanitario

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 CAPITOLO 1 INQUADRAMENTO GIURIDICO DELLE FORZE IMPEGNATE IN OPERAZIONI DI PEACE-KEEPING 1.1 Premessa. I grandi cambiamenti prodotti dalla distensione dei rapporti tra Est e Ovest alla fine degli anni ottanta hanno generato un consistente incremento delle azioni delle Nazioni Unite in materia di riduzione e regolamento delle crisi internazionali. Le operazioni tradizionali di mantenimento della pace, che per la maggior parte si inseriscono sempre pi� di frequente nell�ambito di conflitti interni, si sono moltiplicate e diversificate al punto da non rientrare pi�, per certi aspetti, in quella �logica consensuale� 14 che le caratterizzava in precedenza, arrivando ad ammettere, all�occorrenza, l�impiego della forza armata anche al di l� delle ipotesi di legittima difesa. 15 14 Come � noto, le operazioni di peace-keeping possono essere legittimamente dislocate nel territorio di uno Stato soltanto se viene preventivamente ottenuto il consenso dello Stato ospite. Per pi� ampie considerazioni cfr. PICONE, op. cit., p.27 ss.; CELLAMARE, �Le operazioni di peace-keeping multifunzionali�, Torino, 1999, p.5 ss.; PINESCHI, �Le operazioni delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace�, Padova, 1999, p.28, p.39 e, in particolare, p.82-105; ABI-SAAB, �United Nations peace-keeping old and new� in WARNER (ed.), �New dimensions of peace-keeping�, Dordrecht, 1995, p. 1 ss. 15 Al riguardo � bene effettuare una distinzione, che risulter� utile per il prosieguo del lavoro, fra operazioni di peace-keeping e operazioni di peace-enforcement. Per le prime si rinvia alla nota precedente e a p.33, nota 71; per quanto riguarda le seconde, si tratta , sostanzialmente, di azioni coercitive, ex capitolo VII della Carta delle Nazioni Unite, dirette contro uno Stato (o pi� Stati) nonch� contro altri soggetti di diritto internazionale (ad esempio, un movimento insurrezionale), autori di una rottura della pace o di un atto di aggressione, in cui l�uso della forza � legittimato e si rivela funzionale al raggiungimento degli obiettivi che l�azione si prefigge. Cfr. PINESCHI, op. cit.,

Anteprima della Tesi di Gian Luca Beruto

Anteprima della tesi: Operazioni delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace e obblighi di diritto internazionale umanitario, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Gian Luca Beruto Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7881 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.