Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo dei dati quantitativi di bilancio nell'analisi delle dinamiche d'impresa. Applicazioni nella Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia SpA

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 Capitolo 1 Il Bilancio Come Strumento di Comunicazione 1.1.- Gli Obiettivi dell’Analisi e la Struttura del Lavoro Come è noto, la Teoria Finanziaria indica che, in Condizioni di Mercato perfetto, le Perdite derivanti dall’Insolvenza di controparti economiche non dovrebbero sussistere giacché la tempestività, neutralità, assenza di Costo delle informazioni assicurerebbero a tutti gli investitori la possibilità di un comportamento razionale. Ciò avrebbe, appunto, per effetto di evitare il mantenimento di rapporti con imprese che palesassero una rischiosità d’Insolvenza giudicata anomala. La chiave di volta per il perseguimento di tale obiettivo è, dunque, l’accertamento anticipato dei sintomi d’Insolvenza delle imprese, pur stimato in un contesto probabilistico. Il fatto è che la definizione a priori dei sintomi che attestino il raggiungimento, da parte di un’impresa, del punto di non ritorno per quanto attiene alla sua Attitudine a mantenersi in Equilibrio è circostanza su cui si sono esercitati numerosi studiosi e sono state svolte molteplici Analisi 1 . Resta il convincimento che la diversità dei momenti in cui taluni sintomi si manifestano e, successivamente, insorge l’Insolvenza permane con grande evidenza. Ignote restano le attese espresse dal management nei differenti momenti; certi appaiono solo gli esiti, al loro realizzarsi. Non vi è tuttavia dubbio che le indagini sulle circostanze che si sono manifestate o non manifestate in due universi di imprese distinti secondo che in uno sia insorta l’Insolvenza e nell’altro le imprese siano rimaste in Bonis, 1 Valga, per tutti, il riferimento al fondamentale lavoro di Edward I. Altman – Corporate financial distress – John Wiley & Sons (New York), 1983 e alla copiosa letteratura che ne è seguita.

Anteprima della Tesi di Paolo Rubino

Anteprima della tesi: Il ruolo dei dati quantitativi di bilancio nell'analisi delle dinamiche d'impresa. Applicazioni nella Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia SpA, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Paolo Rubino Contatta »

Composta da 229 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1700 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.