Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Implementazione di una libreria Mpi-like per una scheda proprietaria multi-Dsp

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione 6 Lo hardware ed il software utilizzati vengono descritti nel capitolo 3, dove viene analizzata la scheda PCPR1 ma anche il VDSP++ utilizzato per la realizzazione del progetto. MPI-PCPR, ossia la nuova realizzazione MPI-like su scheda PCPR1, è descritta nel capitolo 4, attraverso i suoi concetti fondamentali. Vengono spiegati i diversi strati che compongono il sistema implementato, il loro funzionamento, le funzioni realizzate, il protocollo di comunicazione, il funzionamento del sistema Nastro Trasportatore, il problema e la risoluzione della gestione di risorse comuni (critiche), l’algoritmo ed il funzionamento del gestore dei messaggi a basso livello (SPORTI), l’interfacciamento tra il sistema utente (asincrono) e quello SPORTI (sincrono), l’utilizzo di code cicliche ed i parametri tunabili del sistema. Una volta esauriti gli aspetti implementativi del progetto si passa, con il capitolo 5, ad illustrare le tecniche utilizzate per la fase di testing e debugging. Inoltre viene spiegata la procedura adottata per il rilevamento delle performance del sistema di comunicazione, gli echo test; le misure vengono elaborate e poi visualizzate in modo grafico al variare di alcune grandezze tunabili del sistema. Tipici diagrammi sono: l’andamento della banda passante in funzione della lunghezza del messaggio, al variare del numero di hop 17 , al variare della capacità massima delle code di bufferizzazione e della frequenza di esecuzione del gestore dei messaggi (SPORTI). Inoltre, nel capitolo 5, ci si sofferma anche sugli aspetti di consumo di CPU-time dell’intero sistema MPI- like al variare della frequenza di esecuzione dello SPORTI; in particolare si mette in evidenza un diagramma attraverso il quale è possibile ricavare quanta CPU è destinata al programma utente, in base alla massima banda passante selezionata. Infine con il capitolo 6 si indicano le conclusioni finali sul progetto realizzato e gli aspetti su cui focalizzare l’attenzione per eventuali miglioramenti ed evoluzione del sistema MPI-PCPR. In appendice è descritto il funzionamento del DSP su cui la scheda PCPR1 è basata, lo Sharc 21065L. Dopo aver brevemente analizzato il passaggio dalla classica architettura di Von Neumann a quella Harvard e successivamente alla SHARC 18 , si passano in rassegna tutti i sottosistemi che costituiscono il DSP, in particolare le Serial Port (Sport). 17 saltelli, numero di DSP che un messaggio deve attraversare prima di arrivare a destinazione; 18 SHARC: Super Harvard Architecture, evoluzione della architettura Harvard;

Anteprima della Tesi di Vito Centonze

Anteprima della tesi: Implementazione di una libreria Mpi-like per una scheda proprietaria multi-Dsp, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Vito Centonze Contatta »

Composta da 196 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1491 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.