Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Russia di Putin: le riforme nel quadro istituzionale e federalista delineato nella costituzione del 1993

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

20 relazione all�esperienza istituzionale francese successiva al 1962. Secondo lo stesso autore, caratteri fondamentali della forma di governo semipresidenziale sono • Un Presidente della Repubblica eletto a suffragio universale e dotato di importanti poteri propri; • Un Primo Ministro ed un Governo responsabili davanti ai deputati 35 . Rescigno perfeziona la definizione di queste caratteristiche definendo questi �importanti poteri�, per cui il Presidente � capo dell�apparato burocratico e militare e pu� anticipatamente sciogliere il Parlamento, inoltre precisa come Primo Ministro, pur subordinato, e Presidente, condividano il potere di comando dell�apparato 36 . La questione dei poteri � comunque molto opinabile: � difficile prescinderne, ma non � cos� facile pervenire a un�unica valutazione di quali siano i poteri �importanti�. Il sistema semipresidenziale affonda le radici nel desiderio di razionalizzazione dei meccanismi della IV Repubblica, dove, a causa di una estrema frammentazione del Parlamento e del suo predominio sul Governo, l�attivit� legislativa ed esecutiva erano paralizzate. I problemi verranno alla luce con la questione algerina, facendo s� che fosse dato ad una personalit� carismatica, il generale de Gaulle, il potere �dittatoriale romano�: per sei mesi ottenne pieni poteri e la facolt� di modificare le strutture costituzionali esistenti 37 . Cos� nel 1958 venne alla luce la costituzione della V Repubblica, emendata in modo sostanziale nel 1962 e nel 2000. 34 M. Duverger, Institutions politiques et droit constitutionnel, 11 a ed., Paris, 1970, p. 277. 35 M. Duverger, La nozione di regime �semi-presidenziale� e l�esperienza francese, in �Quaderni Costituzionali�, a. III (1983), n. 2 (agosto), p. 260. Vedi anche la complessa definizione data da G. Sartori, Ingegneria costituzionale comparata, cit., p. 146. 36 G.U. Rescigno, Forme di Stato e forme di governo, cit., p. 20. 37 P.G. Lucifredi, Appunti di diritto costituzionale comparato. 1. Il sistema francese, Milano, Giuffr� editore, 1994, pp. 12-13.

Anteprima della Tesi di Giorgia Bolognesi

Anteprima della tesi: La Russia di Putin: le riforme nel quadro istituzionale e federalista delineato nella costituzione del 1993, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Giorgia Bolognesi Contatta »

Composta da 188 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4670 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.