Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Crm in banca: analisi sulla diffusione e sull'impatto organizzativo prodotto

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

“Il CRM in Banca: Analisi sulla Diffusione e sull’Impatto Organizzativo Prodotto” eroga e chi consuma, e, in un’ottica concorrenziale, in modo tale da consentire alle simpatie e ai gusti della clientela di essere il motore dell’offerta. • Il CRM può dunque essere visto come un "ciclo continuo" che coinvolge ogni settore aziendale e può essere successo solo se ogni meccanismo è in sincronia con l’altro grazie alla gestione ottimizzata delle informazioni sui clienti, dal quale derivano i seguenti vantaggi: null Raggiungimento di un vantaggio competitivo nei confronti dei concorrenti legato alla capacità di venire incontro con maggiore prontezza alle esigenze dei clienti e molto spesso, addirittura, di anticiparle. nullSnellimento dell’infrastruttura. Attraverso l’automazione di alcuni processi grazie agli applicativi CRM la fruizione delle informazioni sui clienti diventa più diretta ed immediata. null Aumento del numero clienti. La maggiore cura nel servizio clienti consente di ampliare la cosiddetta bottom-line, allargando la customer base sulla quale si sviluppa la propria Laureando: Francesco Carissimi - 15 -

Anteprima della Tesi di Francesco Carissimi

Anteprima della tesi: Il Crm in banca: analisi sulla diffusione e sull'impatto organizzativo prodotto, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Carissimi Contatta »

Composta da 298 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7395 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 36 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.