Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Crm in banca: analisi sulla diffusione e sull'impatto organizzativo prodotto

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

“Il CRM in Banca: Analisi sulla Diffusione e sull’Impatto Organizzativo Prodotto” • attenzione ai processi interni; • una clientela più sofisticata e attenta. Tali fattori comportano un livello di fidelizzazione notevolmente più basso, ma, ancor più importante, un cambiamento storico a favore del potere contrattuale detenuto dalla clientela finale. Per un istituto Bancario ciò vuol dire mutare il proprio approccio con il cliente e passare dal modello seller driven di push demand (il cliente compra quello che il venditore gli offre) al modello buyer values driven di pull demand, in cui il venditore disegna ed integra la sua offerta dai valori più profondi e dai bisogni fondamentali che influenzano il comportamento d’acquisto del consumatore finale. Figura 1. Fonte: elaborazione propria Le Banche devono quindi indirizzarsi verso una profonda rivisitazione dei tradizionali modelli di business, facendo proprio un approccio gestionale in grado di guidare il cambiamento verso un’organizzazione customer-centric. Laureando: Francesco Carissimi - 6 -

Anteprima della Tesi di Francesco Carissimi

Anteprima della tesi: Il Crm in banca: analisi sulla diffusione e sull'impatto organizzativo prodotto, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Carissimi Contatta »

Composta da 298 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7394 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 36 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.