Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Evoluzione delle reti distributive nel settore auto in Europa: il reg. EU 1400/2002

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Evoluzione delle reti distributive nel settore auto in Europa: il regolamento UE 1400/2002 4 l’investimento, l’accesso alle informazioni sarebbe comunque loro precluso perché protette da copyright dei costruttori. Per quanto riguarda i produttori di parti, che in realtà da soli realizzano l’80% di una autovettura lasciando al costruttore l’onere dell’assemblaggio, la loro posizione è spesso pronunciata in tono minore per quel cortocircuito di interessi dovuto alla loro doppia veste nel settore, a causa del rapporto di fornitura di primo equipaggiamento con le case costruttrici. Si trovano dunque ad essere fornitori e concorrenti allo stesso tempo, con evidenti conseguenze in termini di problemi legati a questa posizione. Ciononostante appare evidente che saranno i primi beneficiari, assieme ai consumatori, della nuova regolamentazione del settore, potendo ora definire i propri prodotti venduti a marchio proprio come “originali” nel caso si tratti di prodotti impiegati dalla stessa casa costruttrice, e come “ricambi di qualità corrispondente” qualora certifichino che i prodotti così commercializzati presentano le medesime caratteristiche dei prodotti utilizzati in primo equipaggiamento. L’analisi dell’impianto normativo nel capitolo 2 parte dalla dichiarazione del fallimento del previgente regolamento 1475/95 1 . Si tratta del punto di partenza da cui la Commissione ha mosso i passi verso il nuovo regolamento, determinata questa volta a concedere una block exemption in regola col comma 3 dell’articolo 81 del trattato CE: le esenzioni per categoria sono ammissibili solo se congrua parte dei vantaggi ricade sui consumatori. Alla base del comma 3 art. 81 c’è la constatazione che in molti settori la semplice equazione “più mercato più efficienza” imposta all’art.81 debba essere temperata. Da qui nascono i regolamenti di esenzione per categoria (cfr reg.2790/99) o, nel nostro caso, i regolamenti dedicati come il 1475/95 e poi l’attuale 1400/02. La Commissione ha licenziato un testo dai nobili principi ispiratori, acciaccati qua e là dalle necessità oggi vere di una lobby dei produttori un po’ ansimante per una delle classiche crisi cicliche del mercato, ma soprattutto minata alla base dalle proprie stesse politiche di prodotto e mercato, che hanno prima spostato la competizione sul prodotto azzerandone i margini e costringendo a cercare la redditività nell’assistenza, poi hanno reso anche questa intrinsecamente poco redditizia a causa dell’aumentare della qualità dei prodotti. La strada seguita è certamente improntata alla gradualità dell’intervento, volto tuttavia ad 1 “La conclusione formulata nella relazione indica che l'esenzione per categoria non ha conseguito una parte degli obiettivi fissati dalla Commissione nel 1995 nel rinnovare l'autorizzazione ad utilizzare reti di distribuzione selettiva per la vendita di autoveicoli. È preoccupante constatare che soprattutto i consumatori non traggano da questo sistema di distribuzione la congrua parte dell'utile che dovrebbe derivarne in seguito alla creazione del Mercato Interno” (IP/00/1306, settembre 2000)

Anteprima della Tesi di Lucio Tropea

Anteprima della tesi: Evoluzione delle reti distributive nel settore auto in Europa: il reg. EU 1400/2002, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Lucio Tropea Contatta »

Composta da 127 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3728 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 41 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.