Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Metodologie di misurazione ''a punteggio'' per la valutazione del capitale intellettuale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2. IL CAPITALE INTELLETTUALE NELL’ERA DELLA CONOSCENZA 2.1 Introduzione Il sapere è sempre stato essenziale per l’umanità: l’uomo moderno è Homo sapiens, individuo che pensa. Per tutta la storia i vincenti sono stati coloro in grado di sfruttare al meglio nuove conoscenze: i guerrieri primitivi che impararono a fabbricare armi in ferro ebbero la meglio sui nemici armati di bronzo. Oggi il sapere è più importante che mai poiché ci si trova in una fase di rivoluzione economica che conduce in una nuova era. Per capire il significato del concetto di capitale intellettuale, e le ragioni per le quali esso è considerato una risorsa strategica da individuare e valorizzare nel tempo, è necessario capire che si è giunti nell’era della conoscenza 1 (Figura 1.1). FIGURA 1.1 Dall’era agricola all’era della conoscenza 1 “ Il bilancio dell’intangibile. Per determinare il valore futuro dell’impresa” Franco D’Egidio 2001 Era agricola Era dell’informazione Era della conoscenza Era industriale 1800 Anni ‘80 Anni ‘90

Anteprima della Tesi di Mauro Galimberti

Anteprima della tesi: Metodologie di misurazione ''a punteggio'' per la valutazione del capitale intellettuale, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Mauro Galimberti Contatta »

Composta da 270 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3855 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 40 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.