Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La comunicazione istituzionale e la gestione delle relazioni esterne nelle aziende pubbliche di trasporto. Il caso ''Brescia Trasporti''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo I Un servizio di trasporto urbano mediante bus si trova all’estrema destra poiché è un servizio fornito con caratteristiche standard in termini di orari e percorsi seguiti e spesso anche di veicoli utilizzati ed è difficile da valutare da parte dell’utenza. 1.2.2 NON SEPARABILITA’ Come in altre tipologie di servizio, anche in quella del trasporto urbano su autobus chi produce e chi consuma devono essere presenti simultaneamente, e il ruolo degli intermediari è molto limitato: essi si riducono al tabaccaio o al giornalaio che vende il titolo di viaggio e al servizio informazioni dell’Amministrazione Pubblica che dà indicazioni circa i percorsi e le frequenze. Non si deve dimenticare, poi, che la prestazione di un servizio, richiedendo il contatto diretto con il cliente (non separabilità), è spesso limitata ad aree geografiche definite come nel caso, per l'appunto, del servizio di trasporto pubblico 10 . Anche in questo campo, tuttavia, il progresso tecnologico ha allargato il raggio di azione del marketing 11 ; attraverso internet, ad esempio, è possibile conoscere la mappa dei percorsi e le frequenze dei bus ancor prima di recarsi in una città per visitarla e questo permette, se non di erogare il servizio in assenza dell'utente, almeno di farsi conoscere attraverso politiche di marketing a lui mirate 12 . La tecnologia moderna, inoltre, permette di ricevere l'orario reale di passaggio dell'autobus via SMS sul proprio cellulare, ciò significa che l'utente non è più costretto a portarsi 10 Qualsiasi tipo di servizio (vendita al dettaglio, prestazione sanitaria, taglio di capelli, trasporto pubblico ecc.), richiedendo la presenza simultanea dell’utente-fruitore e del fornitore del servizio, non può essere erogato in luogo (quartiere o città) diverso o comunque distante da quello abitualmente frequentato e/o abitato dall’utente. 11 Oggi, grazie a internet, esistono servizi per cui la compresenza del fruitore e del fornitore nello stesso luogo non sono più necessari: supermercati virtuali, servizi bancari on line ecc. 12 Si citano fra i numerosi esempi le mappe del TP presenti nei siti: www.ratp.com; www.atm-mi.it; www.atac.roma.it; www.thetube.it; www.anm.it; www.atm.to.it .

Anteprima della Tesi di Chiara Tonghini

Anteprima della tesi: La comunicazione istituzionale e la gestione delle relazioni esterne nelle aziende pubbliche di trasporto. Il caso ''Brescia Trasporti'', Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Chiara Tonghini Contatta »

Composta da 451 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2786 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.