Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il falso in bilancio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE XV Peraltro, tra i due reati si presentano problemi di coordinamento che la clausola di riserva collocata all�inizio dell�art.2621 � �salvo quanto previsto dall�articolo 2622� � senz�altro avr� difficolt� a gestire: quid iuris se i titolari del diritto di querela non l�abbiano presentata o l�abbiano rimessa? Si potr� procedere ugualmente in base all�ipotesi contravvenzionale? E ancora: se in sede d�accertamento dell�art.2621 la difesa dovesse eccepire l�esistenza del danno dovrebbe pronunciarsi sentenza di non doversi procedere 51 ? Inoltre, la norma incriminatrice di cui all�art. 2621 � ben lungi dal rientrare nel modello di contravvenzione che il codice penale e la legislazione speciale ci consegnano, nei quali troviamo fattispecie punibili a titolo colposo, descritte in modo da semplificare al massimo gli oneri probatori dell�accusa 52 . Quello che ci viene presentato ha piuttosto l�aspetto di un �delitto nano� 53 dove i requisiti strutturali sono propri di un delitto tradizionalmente inteso: da un lato, l�elemento psicologico si arricchisce di un doppio dolo � d�inganno e di profitto -, dall�altro, sul versante dell�elemento oggettivo, costituisce una novit� senza precedenti quella di fissare soglie quantitative che sembrano voler istituire vere e proprie �franchigie� d�impunit� 54 della cui costituzionalit� si � dubitato gi� ancor prima che la delega fosse attuata dal Governo 55 . Altro aspetto problematico delle nuove fattispecie sul falso in bilancio consiste nella previsione di pene del tutto inefficaci sul piano general-preventivo. 51 Su questi ed altri problemi applicativi generati dalla clausola di riserva, DONINI, Abolitio criminis, cit., 1259. Perplesso sulle potenzialit� di una tutela per �cerchi concentrici� MUSCO, I nuovi reati societari, cit., 32 s. 52 Si veda la nota n. 31. 53 Per la distinzione tra contravvenzioni �giganti� e delitti �nani� PADOVANI, Tutela di beni e tutela di funzioni nella scelta fra delitto, contravvenzione e illecito amministrativo, in Cass. pen., 1987, 677. 54 Di �franchigia� parla CRESPI, Le false comunicazioni sociali: una riforma faceta, in Riv. soc., 2001, 1349 s. Vedi anche FOFFANI � VELLA, �Nuovo� falso in bilancio, cit., 128: �si tratta di margini di tolleranza destinati a lasciare sostanziosi spazi di impunit� per comportamenti che � in quanto comunque idonei ad indurre in errore i destinatari ed animati da un�intenzione di ingannare i soci e il pubblico e da uno scopo di ingiusto profitto � appaiono in realt� tutt�altro che immeritevoli di pena e che possono assumere una rilevanza economica nient�affatto trascurabile in termini assoluti�. MUSCO, op. cit., 11, se da una parte riconosce �la difficolt� di fissare, in linea generale, un criterio sempre perfettamente compatibile con tutte le forme di comunicazioni sociali e con tutte le variabili del caso concreto, dall�altra non disconosce che �sul prodotto finale abbia avuto un peso decisivo la preferenza per soluzioni normative dirette ad eliminare lo spazio valutativo attribuito al giudice, anche a costo (evidentemente avvertito come �sacrificio accettabile� delle esigenze di tutela) della possibile creazione di aree di impunit��. Secondo ALESSANDRI, Il ruolo del danno patrimoniale nei nuovi reati societari, in Le societ�, 7/2002, 807, �il tracciare una linea al di sotto della quale non si registra illiceit� penale [�] pone in serio dubbio che la trasparenza, la veridicit� e la completezza dell�informazione siano ancora tutelate come tali dalle nuove figure incriminatrici. Non si vede infatti perch� l�obbligo di veridicit� possa soggiacere a strettoie numeriche, non significative rispetto alla veridicit� stessa ed ai soggetti che ad essa sono interessati�. 55 Si vedano i profili d�incostituzionalit� individuati da MARINUCCI, �Depenalizzazione� del falso in bilancio con l�avallo della SEC: ma � proprio cos�?, in Dir. pen. proc., 2002, 137 ss., e LUNGHINI, La nuova disciplina penale delle false comunicazioni sociali, in Riv. trim. dir. pen. ec., 2002, 1012 ss.

Anteprima della Tesi di Alessandro Taraborrelli

Anteprima della tesi: Il falso in bilancio, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alessandro Taraborrelli Contatta »

Composta da 171 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7702 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.