Skip to content

Il falso in bilancio

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE XV Peraltro, tra i due reati si presentano problemi di coordinamento che la clausola di riserva collocata all�inizio dell�art.2621 � �salvo quanto previsto dall�articolo 2622� � senz�altro avr� difficolt� a gestire: quid iuris se i titolari del diritto di querela non l�abbiano presentata o l�abbiano rimessa? Si potr� procedere ugualmente in base all�ipotesi contravvenzionale? E ancora: se in sede d�accertamento dell�art.2621 la difesa dovesse eccepire l�esistenza del danno dovrebbe pronunciarsi sentenza di non doversi procedere 51 ? Inoltre, la norma incriminatrice di cui all�art. 2621 � ben lungi dal rientrare nel modello di contravvenzione che il codice penale e la legislazione speciale ci consegnano, nei quali troviamo fattispecie punibili a titolo colposo, descritte in modo da semplificare al massimo gli oneri probatori dell�accusa 52 . Quello che ci viene presentato ha piuttosto l�aspetto di un �delitto nano� 53 dove i requisiti strutturali sono propri di un delitto tradizionalmente inteso: da un lato, l�elemento psicologico si arricchisce di un doppio dolo � d�inganno e di profitto -, dall�altro, sul versante dell�elemento oggettivo, costituisce una novit� senza precedenti quella di fissare soglie quantitative che sembrano voler istituire vere e proprie �franchigie� d�impunit� 54 della cui costituzionalit� si � dubitato gi� ancor prima che la delega fosse attuata dal Governo 55 . Altro aspetto problematico delle nuove fattispecie sul falso in bilancio consiste nella previsione di pene del tutto inefficaci sul piano general-preventivo. 51 Su questi ed altri problemi applicativi generati dalla clausola di riserva, DONINI, Abolitio criminis, cit., 1259. Perplesso sulle potenzialit� di una tutela per �cerchi concentrici� MUSCO, I nuovi reati societari, cit., 32 s. 52 Si veda la nota n. 31. 53 Per la distinzione tra contravvenzioni �giganti� e delitti �nani� PADOVANI, Tutela di beni e tutela di funzioni nella scelta fra delitto, contravvenzione e illecito amministrativo, in Cass. pen., 1987, 677. 54 Di �franchigia� parla CRESPI, Le false comunicazioni sociali: una riforma faceta, in Riv. soc., 2001, 1349 s. Vedi anche FOFFANI � VELLA, �Nuovo� falso in bilancio, cit., 128: �si tratta di margini di tolleranza destinati a lasciare sostanziosi spazi di impunit� per comportamenti che � in quanto comunque idonei ad indurre in errore i destinatari ed animati da un�intenzione di ingannare i soci e il pubblico e da uno scopo di ingiusto profitto � appaiono in realt� tutt�altro che immeritevoli di pena e che possono assumere una rilevanza economica nient�affatto trascurabile in termini assoluti�. MUSCO, op. cit., 11, se da una parte riconosce �la difficolt� di fissare, in linea generale, un criterio sempre perfettamente compatibile con tutte le forme di comunicazioni sociali e con tutte le variabili del caso concreto, dall�altra non disconosce che �sul prodotto finale abbia avuto un peso decisivo la preferenza per soluzioni normative dirette ad eliminare lo spazio valutativo attribuito al giudice, anche a costo (evidentemente avvertito come �sacrificio accettabile� delle esigenze di tutela) della possibile creazione di aree di impunit��. Secondo ALESSANDRI, Il ruolo del danno patrimoniale nei nuovi reati societari, in Le societ�, 7/2002, 807, �il tracciare una linea al di sotto della quale non si registra illiceit� penale [�] pone in serio dubbio che la trasparenza, la veridicit� e la completezza dell�informazione siano ancora tutelate come tali dalle nuove figure incriminatrici. Non si vede infatti perch� l�obbligo di veridicit� possa soggiacere a strettoie numeriche, non significative rispetto alla veridicit� stessa ed ai soggetti che ad essa sono interessati�. 55 Si vedano i profili d�incostituzionalit� individuati da MARINUCCI, �Depenalizzazione� del falso in bilancio con l�avallo della SEC: ma � proprio cos�?, in Dir. pen. proc., 2002, 137 ss., e LUNGHINI, La nuova disciplina penale delle false comunicazioni sociali, in Riv. trim. dir. pen. ec., 2002, 1012 ss.
Anteprima della tesi: Il falso in bilancio, Pagina 15

Preview dalla tesi:

Il falso in bilancio

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alessandro Taraborrelli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Teramo
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Giuseppe Montanara
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 171

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

diritto societario
diritto penale commerciale
falso in bilancio
false comunicazioni sociali
riforma diritto societario
tangentopoli
berlusconi
mani pulite
decreto legislativo 61/2002
diritto penale economia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi