Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il falso in bilancio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE VI effettivamente il soggetto per conto del quale, molto spesso, � realizzata l�azione criminosa�. Anche sul piano della deflazione pi� che di novit� poteva parlarsi di palliativi: stante l�inaccettabile ruolo di �supplenza� svolto dal penale, pur senza apprestare rimedi civilistici specifici, la commissione Mirone proponeva una serie di modifiche riguardanti il settore giurisdizionale 18 , nella convinzione che l�introduzione di sezioni civili specializzate e la previsione di procedimenti ad hoc avrebbero consentito di assorbire nel civile quanto veniva impropriamente dirottato sul penale. Ad ogni modo, sia dentro che fuori quella Commissione � Consob, Banca d�Italia, Ministeri dell�Industria, del Tesoro e del Lavoro � era sentita �l�opinione dell�irrinunciabilit� della sanzione penale nel campo degli illeciti societari; di una sanzione che, per mutuare la terminologia comunitaria, fosse in ogni caso adeguata, efficace, dissuasiva. La sanzione penale non poteva assolutamente ritrarsi (seppur affidata a figure meglio costruite, pi� selettive ed affidabili) perch� era in gioco il minimo etico della vita degli affari� 19 . A dispetto dell�iter del loro diretto ascendente 20 , quello degli atti n. 969 e n. 1137, presentati, rispettivamente, dall�opposizione 21 e dal ministro della Giustizia Castelli, , inizi� in un clima di armonioso dialogo tra maggioranza e opposizione, ben raffigurato dall�identit� dei due testi, entrambi ripresi pedissequamente dal Progetto Mirone. Il clima si avvelena nella seduta delle Commissioni riunite Giustizia e Finanze del 17 luglio 2001, allorch� l�on. Vitali con un suo emendamento riguardante la norma sul falso in bilancio 22 d� la stura ad una serie di modifiche cos� radicali da legittimare l�idea 17 In realt� la Commissione Grosso, istituita con d. m. 1 ottobre 1998, ha avuto il pi� modesto ruolo di ipotizzare un nuovo codice, come risulta dalla relazione annessa alla bozza di articolato. Bozza e relazioni della Commissione sono consultabili sul sito del ministero della Giustizia www.giustizia.it. 18 Vedi l�art.11 del Progetto. 19 ALESSANDRI, I nuovi reati societari, cit., 5. 20 Presentato alla Camera il 20 giugno 2000 a firma dell�allora ministro della Giustizia Fassino, il disegno di legge n. 7123 non ebbe vita facile: da una parte il forte ostruzionismo dell�opposizione, dall�altra il clima pre-elettorale, ne consigliarono l�accantonamento che avvenne nel gennaio 2001, dopo essere stato discusso in pi� sedute da parte delle Commissioni riunite Giustizia e Finanza. 21 Vedi supra, nt.15. 22 Emendamento n.10/2 (Vitali, FI): �Al comma 1, lettera a), sostituire il n. 1 con il seguente: �1) Falsit� in bilancio, nelle relazioni o in altre comunicazioni sociali, consistenti nel fatto degli amministratori, direttori generali, sindaci e liquidatori i quali, nei bilanci, nelle relazioni o in altre comunicazioni sociali dirette ai soci o al pubblico, espongono false informazioni idonee ad indurre in errore sulla situazione economica, patrimoniale o finanziaria della societ� o del gruppo al quale essa appartiene, con l'intenzione di ingannare i soci o il pubblico ovvero omettono con la stessa intenzione informazioni sulla situazione medesima, la cui comunicazione � imposta dalla legge; precisare che la condotta posta in essere deve essere rivolta a conseguire per s� o per altri un ingiusto profitto; precisare altres� che le informazioni false o omesse devono essere rilevanti e tali da alterare sensibilmente la rappresentazione della situazione economica, patrimoniale o finanziaria della societ� o del gruppo al quale essa appartiene, anche attraverso la previsione di soglie quantitative; estendere la punibilit� al

Anteprima della Tesi di Alessandro Taraborrelli

Anteprima della tesi: Il falso in bilancio, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alessandro Taraborrelli Contatta »

Composta da 171 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7702 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.