Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Scrittori a Hollywood. Francis Scott Fitzgerald e l'industria cinematografica americana

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Scrittori a Hollywood. Francis Scott Fitzgerald e l’industria cinematografica americana. 12 they all earned, or aspired to earn, their living through writing� 16 . Pi� che per provenienza, sono Eastern, perch� in New York hanno il loro centro di attivit�: editori, curatori e agenti. Sono �altri� da Hollywood e dalle sue regole perch� �they came from writing fields where individual autonomy was the goal� 17 , mentre a Hollywood diventano �unwitting mercenaries in a battle between producers and directors for ultimate primacy over the filmmaking process. They entered the studios as employees of producers, and their arrival turned out to be the decisive final act in the producers� successful drive for control� 18 . Tra i tanti, la cui vicenda umana, artistica, professionale � strettamente legata al cinema di quegli anni, si possono fare i nomi di William Faulkner, John Dos Passos, Dorothy Parker, F. Scott Fitzgerald, Aldous Huxley, Nathanael West, Thornton Wilder e altri ancora. Scrittori che per Hollywood scrivono e di Hollywood scrivono. Scrittori le cui esperienze non possono liquidarsi, generalizzando, come schiaccianti fallimenti o esaltanti consacrazioni. Scrittori che certamente traggono molto dal cinema, ma verso i quali il cinema stesso rimane spesso in debito. Scrittori che se da una parte rimangono travolti dalla Hollywood-as-destroyer legend 19 , d�altra parte a Hollywood e anche dopo Hollywood producono le loro opere migliori, come sostiene, ad esempio, Tom Dardis nel suo Some Time In the Sun, in cui analizza l�esperienza di cinque scrittori � Fitzgerald, Faulkner, Huxley, Agee e West � che a Hollywood, secondo lui, devono molto. Il dato oggettivo, nonostante le possibili interpretazioni che sostenitori e detrattori di Hollywood possano offrire, rimane pur sempre la grande capacit� di attrazione che la capitale del cinema esercita grazie al mito che la circonda. 16 �Scrittori professionisti nel senso che si guadagnavano, o aspiravano a guadagnarsi, da vivere attraverso la scrittura� (traduzione mia). Richard Fine. West of Eden. Writers in Hollywood, 1928-1940. Washington and London, Smithsonian Institution Press, 1993, pag. 13. 17 �Provenivano dal mondo della scrittura dove l�autonomia individuale era l�obiettivo� (traduzione mia). Robert Sklar. Op. cit., pag. 237. 18 �Mercenari involontari in una battaglia tra produttori e registi per il definitivo primato nel processo di produzione del film. Entrarono negli studios come dipendenti dei produttori, ed il loro arrivo si rivel� il decisivo atto finale nella vincente corsa al potere dei produttori� (traduzione mia). Ivi, pag. 237-239. 19 �La leggenda di Hollywood distruttrice� (traduzione mia). Richard Fine. Op. cit., pag. 3.

Anteprima della Tesi di Cinzia Suglia

Anteprima della tesi: Scrittori a Hollywood. Francis Scott Fitzgerald e l'industria cinematografica americana, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Cinzia Suglia Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4988 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.