Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Scrittori a Hollywood. Francis Scott Fitzgerald e l'industria cinematografica americana

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Scrittori a Hollywood. Francis Scott Fitzgerald e l’industria cinematografica americana. 9 scelsero i paesaggi ed il sole della West Coast come luogo ideale di insediamento dei propri studi cinematografici. �There, on the far shore of the continent, they gave form to a platonic conception of themselves called Hollywood� 10 . Assumendo il controllo totale sulla produzione e distribuzione dei film, gli studios si spianavano la strada per diventare i grandi imperi industriali che furono, e per collocarsi in una posizione dominante. D�altra parte, �l�industria cinematografica dovette lottare per creare se stessa e la sua domanda. Una volta che si impose, riusc�, coi prezzi bassi, a succhiare parte della domanda relativa al teatro e allo spettacolo musicale� 11 . Grandi investimenti, cospicui finanziamenti e movimenti di capitale crearono un forte rapporto tra Hollywood e Wall Street, tra la pi� �frivola� invenzione del secolo e le grandi banche americane. L�avvento del sonoro, si � gi� visto, non fa che favorire lo sviluppo economico e l�intensificarsi dei rapporti tra societ� finanziarie e studios. Le cosiddette Otto Sorelle � Metro-Goldwyn-Mayer, Paramount Pictures, Warner Brothers, United Artists, Universal Pictures, Twentieth-Century Fox, Columbia Pictures e RKO � nella logica della produzione capitalistica, sono guidate da finanzieri e business men, formatisi sugli insegnamenti di Wall Street. All�interno del grande studio, gestito secondo il principio della fabbrica, il produttore � il supervisore che ha l�ultima parola: il suo beneplacito � necessario alla distribuzione dei film. Il regista passa in secondo piano. Ci� che conta � il successo di botteghino, gli incassi, la conquista totale del mercato. Ed � proprio in questo meccanismo che Otto Friedrich individua le ragioni del successo di Hollywood: 10 �Laggi�, sulla lontana costa del continente, diedero forma ad una platonica concezione di s� stessi chiamata Hollywood� (traduzione mia). Robert Sklar. Movie-Made America. How The Movies Changed American Life. New York, Random House, 1975, pag. 67. 11 I. C. Jarvie. Towards a Sociology of the Cinema. A Comparative Essay on The Structure and Functioning of a Major Entertainment Industry. London, Routledge & Kegan, 1970 (Una sociologia del cinema. Pref. di D. Bratina. Milano, FrancoAngeli, 1977), pag. 70.

Anteprima della Tesi di Cinzia Suglia

Anteprima della tesi: Scrittori a Hollywood. Francis Scott Fitzgerald e l'industria cinematografica americana, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Cinzia Suglia Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4988 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.