Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Mangiare e bere nel Medioevo: valenza sociale, economica, culturale e religiosa del cibo anche attraverso i ricettari

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Un’altra perplessità, legata sempre alla trattazione, era dovuta alla vastità della materia: in che territorio e in che periodo avrei dovuto circoscriverla? Dopo una breve riflessione, ho fugato ogni dubbio decidendo di svolgere la ricerca in Italia, nel senso territoriale-attuale del termine. E’ naturale che i riferimenti alla storia alimentare catalana e francese, data la presenza di questi popoli nella penisola, non costituiscono una divagazione fine a se stessa. Il periodo è il Medioevo, intendendo per questo, il periodo che va dalla fine dell’Impero Romano fino alla scoperta dell’America. Questo è naturalmente solo lo sfondo fisico e temporale. Ma quali aspetti della storia alimentare avrei dovuto prendere in considerazione? L’alimentazione è sempre stata studiata, almeno fino a pochi decenni fa, da tanti diversi punti di osservazione, quasi fosse composta da una congerie di aspetti disparati di cui si potevano occupare solo discipline diverse. Scegliendo l’uno o l’altro aspetto, come il solo da studiare separatamente, si arrivava a negare, di fatto, all’alimentazione, lo status di oggetto di studio valido e legittimo di per sé, evitando così anche la difficoltà che questo argomento sollecita in teorie che, implicitamente o esplicitamente, vedono opposti il materiale allo spirituale. Siccome l’alimentazione è uno di quei campi in cui tali antitesi sembrano intollerabili e che dimostra come l'atto più fisiologico e materiale è anche un momento saturo di cultura e di

Anteprima della Tesi di Anna Francesca Pischedda

Anteprima della tesi: Mangiare e bere nel Medioevo: valenza sociale, economica, culturale e religiosa del cibo anche attraverso i ricettari, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Anna Francesca Pischedda Contatta »

Composta da 244 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11036 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.