Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Arte in Rete: il sito rhizome.org

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE ~ Carolo Alessio ~ VI rhizome.org. Il tentativo è stato quello di mostrare come Mark Tribe, nel disegnare la struttura del sito, abbia provato a concretizzare il modello teorico “a rizoma” proposto in Millepiani, riproducendo nella relazione tra gli utenti ed i menù del sito, le opere d’arte Net ed i documenti testuali, le idee di un sistema non strutturato rigidamente, somma di materiali eterogenei ed infinitamente variabili. Attraverso la citazione di passi dal testo di Deleuze e Guattari e la descrizione del funzionamento del sito ideato da Tribe ho evidenziato il legame, di fatto dichiarato dallo stesso programmatore del sito, tra Millepiani e Rhizome, connessione che influenza lo stesso rapporto tra l’utente, il sito e la consultazione della Net Art attraverso gli archivi Rhizome. Con il terzo capitolo analizzo da vicino le sperimentazioni artistiche in Rete. Il capitolo 3.1 è dedicato a particolari tipologie d’arte legate al sito rhizome.org. Sono qui presentate le Rhizome.Alt.Interfaces, progetti realizzati da artisti esclusivamente per l’organizzazione non profit newyorkese e consistenti nella creazione di originali interfacce dati-utente, funzionali e nel contempo esteticamente rilevanti. Il paragrafo 3.2 è dedicato al programma di commissioni promosso da Rhizome nell’anno 2002 ed al quale hanno partecipato decine di artisti Net inviando progetti ex novo. L’ultimo paragrafo esamina con attenzione il primo archivio di opere d’arte Net mai apparso in Rete: Rhizome ArtBase. Dapprima ho studiato il meccanismo di sottoscrizione dei progetti d’artista e le modalità di consultazione delle opere da parte dei Web surfer; in seguito ho analizzato ampiamente alcune tra le migliaia di opere d’artista archiviate nei server dell’organizzazione, soffermandomi su due tipologie di Net Artworks particolarmente significative: le opere di carattere narrativo ed il filone concettuale della Net Art. La tesi si conclude con un’ampia bibliografia divisa in tre sezioni: nella prima parte ho riportato i testi consultati in formato cartaceo, reperibili nelle tradizionali librerie e biblioteche. A causa dell’estrema attualità dell’argomento pochissimi sono gli scritti attualmente pubblicati dedicati specificamente al tema “arte in Rete”: tale sezione bibliografica raccoglie saggi che indagano temi meno circoscritti, dal rapporto tra arte e tecnologia a quello più specifico tra arte e nuovi mezzi di comunicazione di massa, ed ancora saggi critici sull’arte elettronica (in particolar modo la video arte) e la cybercultura. D’obbligo è stato approfondire l’argomento Internet, sia da un punto di vista storico (come è nata la Rete, come si è evoluta nel tempo) sia tecnico-funzionale: la conoscenza basilare del linguaggio di

Anteprima della Tesi di Alessio Carolo

Anteprima della tesi: Arte in Rete: il sito rhizome.org, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alessio Carolo Contatta »

Composta da 239 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2256 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.