Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Real Tv e forum on line

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

nello studio dei nuovi mezzi di comunicazione si deve tenere presente che non necessariamente uno strumento come Internet sviluppa un certo tipo di usi, perché questi dipendono dai fruitori che possono usare la tecnologia in maniera propria ma anche adattarla alle proprie esigenze. Diventa quindi difficile, e forse anche inutile, azzardare previsioni sulle conseguenze e gli effetti che una tecnologia può provocare. Si fa invece più pressante la domanda sul presente dello strumento: come funziona? come viene utilizzato? Vengono sfruttate tutte le possibilità che offre o nascono nuove esigenze? Anche lo studio di Internet risente necessariamente di alcuni determinismi, primo fra tutti quello legato al concetto di cyberspazio. Questo termine è stato coniato da Gibson in "Neuromancer" dove la realtà virtuale, una forma di \allucinazione collettiva", poteva condurre a uno stato alterato di coscienza". I riferimenti a coscienze senza corpo o a uomini-macchina presuppongono un senso di alterazione del sè come risultato della tecnologia della realtà virtuale. Queste prospettive alludono al fascino della trascendenza dal mondo fisico. L'idea di realtà virtuale sembra offrire la possibilità di penetrare antiche questioni filosofiche permettendo l'esplorazione di realtà alternative. La realtà virtuale viene poi paragonata ad altri stati di coscienza alterati come i sogni, le allucinazioni, le visioni religiose: la cosiddetta realtà virtuale e il cyberspazio sono descritti come dei mondi a sè, creati dalle tecnologie, in cui l'utente passivamente si immerge. Gli studi più recenti dimostrano come ciò non corrisponda a verità: l'utente non lascia il proprio corpo e la realtà per entrare in un mondo fittizio dove tutto può essere perfetto, ma continua a rimanere legato al mondo reale. Nella vita in Rete, infatti, l'individuo risente della propria

Anteprima della Tesi di Soledad Petrarulo

Anteprima della tesi: Real Tv e forum on line, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Soledad Petrarulo Contatta »

Composta da 161 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1933 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.