Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Asimmetria e flessibilità nel sistema regionale spagnolo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

diverse dalla provincia. Il regime franchista non ha mai attivato alcuna forma di autonomia regionale 12-13 . La regione e la sua autonomia non furono mai prese in esame come reale possibilità di un ente locale e come strumenti di decentramento ma vennero elogiate solo in quanto forme di deconcentrazione della amministrazione centrale 14 . Il piano di sviluppo del 1972 consentiva, per la realizzazione di azioni congiunte di sviluppo regionale e interprovinciale solo forme di associazione (mancomunidades) fra province, nella totale dipendenza dal governo centrale. Se tra le norme dei vari piani di sviluppo vi era un qualche riferimento al regionalismo, si trattava di un regionalismo “economico” o “funzionale” perché la volontà politica del governo era rivolta ad evitare che poteri regionali potessero opporsi ad esso 15 . 12 L. COSCULLUELA MONTANER, La Region in Decentralizacion administrativa y organizacion politica, Madrid, 1978, pp. 327-328. 13 A. GUAITA, Division territorial y decentralizacion, Madrid, 1975, pp. 237 –251. 14 L. LEGAZ LACAMBRA, La regionalizacion en el III plan de desarrollo in problemas politicas de la vida local XIII, Madrid, 1973, p. 165. 15 S. MARTINE-RETORTILLO e J. SAIA ERNANDEZ, El nuevo regionalismo y la llamada regionalizacion de la planificacion economica, Madrid, 1988, pp. 217 ss..

Anteprima della Tesi di Andrea Macciocchi

Anteprima della tesi: Asimmetria e flessibilità nel sistema regionale spagnolo, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze economiche e bancarie di Siena

Autore: Andrea Macciocchi Contatta »

Composta da 108 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2206 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.