Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Asimmetria e flessibilità nel sistema regionale spagnolo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO 1 DAL REGIONALISMO DEL XIX SECOLO AL DIRITTO ALLA AUTONOMIA DELLE “NAZIONALITÀ” E DELLE “REGIONI” SANCITO DALLA COSTITUZIONE DEL 1978 1.1 - PROBLEMA REGIONALE NELLA STORIA SPAGNOLA DAL XIX SECOLO AL REGIME FRANCHISTA. Fin dal XIX secolo la storia dello Stato spagnolo e della sua amministrazione è stata caratterizzata da un ricorrente e duraturo accentramento, i municipi e le provincie sono state sempre legati al governo centrale da un rapporto di rigida subordinazione 1 . Le strutture amministrative e politiche dell’ancièn règime, anche dopo la costituzione di Cadice del 1812, non godevano di alcuna effettiva autonomia e, la provincia non era altro che pura circoscrizione dell’amministrazione statale al servizio del potere di Madrid 2 . 1 R CARR, Storia della Spagna, 1808-1939, Firenze, 1978. 2 E. GARCIA DE ENTERRA, La Provincia en el regimen local espanol, in Problemas actuales del regimen local, Sevilla, 1958, spec., pp. 11 e ss..

Anteprima della Tesi di Andrea Macciocchi

Anteprima della tesi: Asimmetria e flessibilità nel sistema regionale spagnolo, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze economiche e bancarie di Siena

Autore: Andrea Macciocchi Contatta »

Composta da 108 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2206 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.