Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le risorse umane come elemento critico nei processi di internazionalizzazione delle imprese. Il caso KME - Europa Metalli S.p.A.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

sviluppo - impedendo in questo modo che sia usato per costituire imprese nazionali che potrebbero fornire uno stimolo maggiore alla crescita e allo sviluppo nazionale, con effetti sicuramente positivi sul livello di occupazione del paese. Nei paesi in via di sviluppo, dove è abbondante la forza lavoro, gli investimenti diretti esteri da parte di imprese multinazionali possono svilupparsi con tecniche produttive ad alta intensità di capitale; tutto questo non ha sicuramente effetti positivi sul personale indigeno utilizzato e in particolare sulla sua motivazione. I dipendenti del luogo, infatti, vedranno il proprio impiego come transitorio dato che considereranno, ad esempio, l’investimento fatto dalla multinazionale nel loro paese soltanto finalizzato allo sfruttamento delle risorse naturali”-. ------------------------------------------------------------ Tratto da “Il fattore umano nello sviluppo internazionale delle imprese” (paragrafo 2.1). -“La scelta di una strategia d’internazionalizzazione ha evidenti riflessi sul piano organizzativo in senso stretto, ossia sulla gestione delle risorse umane. Spesso, infatti, gli insuccessi derivano proprio dalla mancata “sincronia” tra la predisposizione di tali strategie e l’adeguata preparazione delle risorse umane destinate a realizzarle. Tipici effetti imputabili a questo sfasamento temporale sono rappresentati da fusioni multinazionali non riuscite, ritorni anticipati di espatriati, difficoltà nella realizzazione di strategie “think globally” e “act locally” 6 , difficoltà nel costruire un sistema di valori aziendali transnazionali. 6 Letteralmente significa “pensa in termini globali ed impegnati ad agire sul piano locale”. Questo slogan anglosassone di recente introduzione e ormai estremamente diffuso, trae origine dalla particolare situazione del sistema economico mondiale del nostro tempo. L’impresa internazionale nell’era della globalizzazione, infatti, intrattiene rapporti con fornitori, clienti, competitors e partners che sono soggetti “globali”; chiunque da ogni parte del mondo può essere cliente di qualcun altro in altra parte del mondo. I consumatori però, acquistano localmente e si segmentano secondo innumerevoli parametri.

Anteprima della Tesi di Salvatore Buccione

Anteprima della tesi: Le risorse umane come elemento critico nei processi di internazionalizzazione delle imprese. Il caso KME - Europa Metalli S.p.A., Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Salvatore Buccione Contatta »

Composta da 199 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7169 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 27 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.