Skip to content

Le relazioni pubbliche come funzione di census management: analisi comparativa di quindici esperienze censuarie

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Tommaso Botto – 2003 Vedremo infatti quanto c’è, per così dire, dell’una nell’altra materia, sottolineando quanto possano vicendevolmente aiutarsi e migliorarsi nel raggiungimento degli specifici scopi settoriali. Questo stretto vincolo si estrinseca, quasi come una forma d’arte, nel questionario, inteso come strumento d’intervista individuale: di questo ci occuperemo nel Quarto Capitolo, presentando in generale la scienza del questionario e le sue specificità organizzative e operative. La nostra attenzione per questo specifico medium è determinato dalla constatazione che i questionari censuari “toccano” tutti (o quasi), essendo indirizzati ai singoli individui presenti nei diversi Paesi che realizzano i censimenti demografici (l’ONU segnala oltre 260 Paesi impegnati nelle rilevazioni censuarie, molti dei quali per la prima volta). Per questo motivo, essendo l’organizzazione censuaria finalizzata a “contare” tutti, appare logico pensare che il suo essere una “modalità di contatto”, con un pubblico coincidente con la generalità d’individui, la rende, per nostra opinione, un mirabile ambito di esercizio e pianificazione di Relazioni Pubbliche. All’interno di una gestione di management dell’attività censuaria (census management), la funzione di comunicazione (Capitolo Terzo) è sicuramente impiegata in diversissimi fronti, dei quali abbiamo tentato di dare un inquadramento generale, portando alcuni esempi specifici legati alle modalità comunicative dei recenti censimenti demografici. La nostra ricerca ha un’ impostazione esplicitamente comparativa: infatti esamineremo un campione di Nazioni effettuanti il censimento, negli ultimi tre capitoli, per sondare le affinità e le peculiarità dei quesiti proposti, tentando di evidenziare alcuni “cicli” censuari. Il campione adottato è “elastico”: una trentina di censimenti sono stati catalogati, “censiti”; di questi solo una parte, dalle dieci alle quindici unità, sono stati di volta in volta citati ad esempio. E’ nostra intenzione avviare una metodologia di ricerca semplice ed accurata, attenta in ogni circostanza a percepire notizie “nascoste”, ad udire eventuali echi di originali punti di vista, rielaborazioni concettuali, tassonomie teoriche e analisi di “case histories” attinenti. La ricerca bibliografica, sarà ampiamente integrata dalla ricchissima documentazione, soprattutto ufficiale, trovata su Internet. In taluni casi (proporzionalmente considerevoli) le fonti Web si dimostreranno insostituibili, a meno di avviare un laborioso network di amicizie e simpatie in giro per il mondo: i questionari e la maggior parte dei report nazionali sul censimento, sulla base dei quali abbiamo arguito le nostre analisi e deduzioni, sono disponibili solo in formato digitale. Fondamentale è il loro apporto conoscitivo. La modalità seguita per frugare nelle informazioni della Rete è stata improntata fin da subito alla rapidità e completezza informativa per questioni di budget “telefonico”: uno strumento assai utile è una categoria di Internet Browsers, indicati sotto la denominazione di Web Strippers, capace di scaricare l’intero sito web, comprendente tutte le pagine, con testi e immagini, collegate alla home page o al sito mirror nell’ hard disk del proprio computer.
Anteprima della tesi: Le relazioni pubbliche come funzione di census management: analisi comparativa di quindici esperienze censuarie, Pagina 3

Preview dalla tesi:

Le relazioni pubbliche come funzione di census management: analisi comparativa di quindici esperienze censuarie

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Tommaso Botto
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Relazioni Pubbliche
  Relatore: Mauro Pascolini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 201

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

censimento demografico
census management
comunicazione censuaria
pubbliche relazioni
censimento
comunicazione pubblica
censimento della popolazione
rilevazioni censuarie

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi