Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Percezione e recezione della ''Nuova Musica'' in Italia nel secondo dopoguerra

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO I DALLA CRISI DEL ROMANTICISMO ALLA NASCITA DELLA DODECAFONIA 1.1 La crisi della musica romantica: Wagner e Mahler Nella musica e nelle altre arti il periodo compreso tra gli ultimi de- cenni del secolo XIX ed i primi anni del Novecento - l'età del decadenti- smo e del simbolismo - si pone sotto il segno di inquiete ricerche, di trasformazioni profonde, in diverse direzioni: per ciò che riguarda il campo musicale si è soliti riassumerle sotto il segno della crisi del linguaggio tonale e del superamento - o rinnovamento - delle forme e delle categorie stesse del pensiero musicale della tradizione classico-romantica. Non tutti gli autori che scrissero opere determinanti a cavallo tra i due secoli ebbero una presenza incisiva nelle successive vicende della nuova musica. Va dunque giudicato improprio e fonte di equivoci l'abuso dell'aggettivo «tardoromantico» riferito all'esperienza di musicisti come Mahler, Strauss ed altri autori della generazione immediatamente seguente, come Schönberg, Zemlisky, Schreker, Reger. Nessuno, ovviamente, potrebbe negare l'importanza, per la loro formazione, di Wagner, Brahms o di altri aspetti dell'Ottocento romantico, e l'esistenza di elementi di continuità storica con esso 1 . Verso la fine del secolo scorso in Francia, nei paesi di lingua tedesca e nelle opere di alcuni artisti russi emergono vari elementi riconducibili all'influsso dell'eredità wagneriana. 1 Cfr AA. VV. Storia della musica, Torino, Einaudi, 1995

Anteprima della Tesi di Marco Montanari

Anteprima della tesi: Percezione e recezione della ''Nuova Musica'' in Italia nel secondo dopoguerra, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Marco Montanari Contatta »

Composta da 127 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5774 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.