Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Esistenzialismo e ateismo in Jean Paul Sartre

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 su fogli di fortuna, spinto a scrivere dal forte amore per l’Italia, dal sentimento di appartenenza alle sue pietre, alla sua luce, ai suoi palazzi. Nel 1938 esce La Nausea, romanzo in cui Sartre narra le vicende di Antoine Roquentin che, riflettendo sulle ragioni della propria esistenza e del mondo che lo circonda, fa l’esperienza rivelatrice della nausea (sentimento che ci invade quando si scopre l’essenziale assurdità e contingenza della realtà), che rappresenta il palesamento, in forma letteraria, della tesi sartreiana per cui l’ego non è nella coscienza, ma fuori, nel mondo, è un ente nel mondo: l’uomo è colui la cui apparizione fa sì che esista un mondo.

Anteprima della Tesi di Silvia Zanini

Anteprima della tesi: Esistenzialismo e ateismo in Jean Paul Sartre, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Silvia Zanini Contatta »

Composta da 227 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8254 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.