Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La pittura di Kandinsky e la musica di Schoenberg: due arti a confronto

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Strawinsky. 13 La posizione delle avanguardie tedesche, che poi confluiranno nell�Espressionismo, appare invece assai differente; Beethoven per primo aveva reso il linguaggio musicale completamente autosufficiente e soggettivo, ma proprio questa interiorit� viene esternata edonisticamente da Richard Strauss, che riprende monumentali organici orchestrali alla Wagner e si cimenta nel poema sinfonico, legato ad un programma letterario, per affermare la volont� materialistica di supremazia economica e culturale della borghesia capitalistica; responsabile di quell�allargamento sinfonico cominciato con Beethoven � Anton Bruckner, importante proprio in rapporto alla maggior influenza subita da Sch�nberg: Gustav Mahler. Da tutti considerato pi� direttore d�orchestra che compositore, Mahler parte dagli stilemi tradizionali della sinfonia classica per superarli con continui scossoni all�unit� tonale e con esplorazioni verso timbri inconsueti, caratteristiche queste che si vedranno presto anche in Sch�nberg, Webern, Berg. Tipico di Mahler � anche l�utilizzo di canti popolari e folkloristici da lui rivissuti in chiave sinfonica e che nel contesto storico di fine secolo acquisiscono in altri musicisti un significato nazionalistico, rifiutato da Sch�nberg come uno strumento di manipolazione e di illusoria sicurezza. Tuttavia politicamente Sch�nberg si manterr� sempre su posizioni conservatrici e antisocialiste, derivate da premesse culturali piccolo- borghesi, preferendo operare la sua radicale riforma sociale nel campo prettamente musicale, mettendo in crisi la prassi comune di godimento acritico e scialbo dell�esperienza artistica corrente. 14 13 Cfr. L. ROGNONI, La scuola musicale di Vienna. Espressionismo e dodecafonia, Torino, 1974, pp. 6-10. 14 Cfr. A. SCH�NBERG, Style and Idea, con un saggio di Luigi Pestalozza, Milano, 1975, pp. 220-225.

Anteprima della Tesi di Simone Mercuri

Anteprima della tesi: La pittura di Kandinsky e la musica di Schoenberg: due arti a confronto, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Conservazione dei Beni Culturali

Autore: Simone Mercuri Contatta »

Composta da 180 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 39424 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.