Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La pittura di Kandinsky e la musica di Schoenberg: due arti a confronto

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

delle cose riuscite. […] Di fronte a un’opera d’arte ci si dovrebbe comportare in modo diverso da come ci si comporta di fronte a un cavallo in vendita: nel cavallo basta un solo difetto importante ad annullare le qualità positive e a privarlo di ogni valore; nell’opera d’arte accade il contrario: una sola qualità positiva importante oscura tutte le qualità negative e conferisce all’opera un grande valore». 9 Nel saggio Sulla comprensione dell’arte 10 del 1912 pubblicato a Berlino sul periodico “Der Sturm” Kandinsky lamenta l’esigenza dei critici di dare un’etichetta limitativa all’arte moderna, nello sforzo vano di comprenderla, mentre una spiegazione che dimostri la comprensione di un’opera d’arte deve risvegliare ‘forze spirituali’ in grado di alleviare i mali dell’anima e di consentire di «vivere l’opera» 11 ; nell’articolo Il valore di un’opera concreta, datato 1938 e scritto durante la maturità del pittore, egli invita a diffidare della ragione come metro di giudizio in arte e a cercare di comprendere di un autore l’intera opera prima di formulare una qualsiasi opinione critica. 12 Interessante è riportare le parole del pittore russo in una lettera del 1912 a Franz Marc dove, con una metafora musicale, commenta l’indifferenza del pubblico: «il ‘cuore’ umano ha corde tanto spesse che bisogna tartassarlo con bastoni e gran tenacia perché infine si riesca a percepire un qualche suono (vale a dire una consonanza). Da quasi un secolo i francesi percuotono talmente i cuori […] che oggi un martello tedesco non può riuscire a ottenere nulla. Oggi è ‘comprensibile’ un tocco d’archetto francese. Un tedesco può suonare meglio di quanto crede, tanto forte gli piaccia, raggiungerà solo dei duri orecchi. Come mai questo tocco vigoroso (a prescindere dal colore) nelle cose di Ella [riferito a Franz Marc] è udito oltre che da 9 W. KANDINSKY, F. MARC, op. cit. p.150. 10 Cfr. W. KANDINSKY, Wassily Kandinsky Tutti gli scritti, I, a cura di P. SERS, Milano, 1989, pp.133-136. 11 W. KANDINSKY, op. cit. p.135. 12 Cfr. W. KANDINSKY, op. cit., pp.199-206.

Anteprima della Tesi di Simone Mercuri

Anteprima della tesi: La pittura di Kandinsky e la musica di Schoenberg: due arti a confronto, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Conservazione dei Beni Culturali

Autore: Simone Mercuri Contatta »

Composta da 180 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 39424 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.