Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tra arte e graphic design

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

intricata che “riempie tutti gli spazi del quadro prolungandosi armoniosamente nella cornice” 16 . Altre caratteristiche dello stile pittorico sono un vivace colorismo, che si esprime spesso attraverso accostamenti di complementari o di colori puri e una forte presenza di decorativismo floreale. Infine, sulla base delle tavole di Mila von Luttich 17 , si descriveranno in breve alcuni schemi compositivi di testi, decorazioni e illustrazioni presenti nella grafica viennese di quegli anni ma che si ritrovano anche nelle pagine di “Jugend”. Si possono avere quattro grandi classi di situazioni : testo unito a immagine ; testo e illustrazione concepita come decorazione a una seconda illustrazione ; testi, illustrazioni e decorazioni isolati sul fondo del foglio e, infine, testi, cornici decorative e illustrazioni composte in un tutto unico. Sulla base di questa classificazione generale, che presenta anche l’elenco di numerosi sottoclassi possibili, si può affermare come la varietà degli elementi compositivi in gioco, nonché le possibilità di associazione degli stessi, forniscano un ricco terreno di creazione per l’artista-designer. Nel corso dell’analisi del periodico si cercherà di rilevare la presenza di questi schemi compositivi, cercando di capirne la funzione all’interno dello stampato. Valutazioni grafiche tratte dai risultati delle griglie Le griglie analitiche sono state applicate a due periodici, uno del 1896 e un altro del 1909, anno in cui Monaco vede già l’emergere di un fenomeno artistico profondamente differente dallo Jugendstil, l’espressionismo di Kandinsky, che si avvia a divenire sempre più “astratto”. Nel 1909 Kandinsky fonda infatti la Nuova Associazione degli Artisti che si propone come fine pittorico “la sintesi formale delle due esperienze - l’esterna e l’interna - ” 18 . Sempre nello stesso anno in Germania domina l’espressionismo del gruppo Die Brücke che si trasferisce da Dresda a Berlino. Si tratta dunque di un anno significativo per comprendere come lo Jugendstil abbia reagito dinanzi alla formazione di nuovi movimenti artistici d’avanguardia. Oltre a questi due numeri analizzati direttamente tramite scheda, presente in allegato, si sono annotate variazioni grafiche significative presenti in 16 v. DRAGONE, ROSCI, NEGRI, op. cit., p. 6. 17 GIOVANNI FANELLI, La linea viennese, Firenze, Cantini, 1989, p. 18. 18 v. DRAGONE, ROSCI, NEGRI, op. cit., p. 78.

Anteprima della Tesi di Stefania Cima

Anteprima della tesi: Tra arte e graphic design, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Stefania Cima Contatta »

Composta da 485 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 26295 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.