Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Levinas e la scuola fenomenologica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 TRA FENOMENOLOGIA ED ESISTENZIALISMO �Ricordo che sono andato a Friburgo da studente per conoscere Heidegger e per assistere ai suoi corsi universitari. Avevo la ferma intenzione di scrivere la tesi sul suo pensiero. Era il periodo in cui Heidegger era gi� molto celebre e quindi non era difficile riconoscere in lui un maestro. Tutto quello che affermava era, al tempo stesso, stupefacente ed enunciato con autorit�. [�] Heidegger aveva un indiscutibile carisma personale. La sua simpatia per il nazismo appariva secondaria e irrilevante rispetto al suo modo di dominare i problemi filosofici. Era un personaggio assolutamente affascinante. Esercitava un'influenza molto forte anche sui suoi colleghi, sui filosofi. Si aveva l'impressione che se Heidegger diceva qualcosa � come dire � non valeva la pena discuterne ulteriormente. La mia infanzia, invece, � stata segnata profondamente dall'ebraismo soprattutto attraverso il commentario alla Scrittura, quello che giaceva sul tavolo di ogni ebreo. A questo proposito vorrei ricordare un avvenimento decisivo per la mia formazione: la scoperta del Talmud che non avevo avuto l'occasione di fare in famiglia. Io ho conosciuto, pi� tardi e molto da vicino, un vero genio del Talmud. Sono stato suo discepolo, anche se non ho mai pensato di essere alla sua altezza. Mi riferisco a Monsieur Chouchani. Era un genio nel senso assoluto della parola; un uomo che poteva attraversare un numero molto grande di idee senza sentire l'obbligo di portarle a un esito conclusivo. Aveva il Talmud dentro, incarnato, vivente. Questo, accanto alle influenze di Husserl ed Heidegger � il solo nome che oggi mi sento di pronunciare: ed � il nome di un genio che rappresenta tutta una corrente di pensiero, che � ancora viva e che cerca dei discepoli. Ricordo che tutto ci� a cui egli perveniva e pensava si infiammava. Accanto al mio incontro con Heidegger e

Anteprima della Tesi di Matteo Penati

Anteprima della tesi: Levinas e la scuola fenomenologica, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Matteo Penati Contatta »

Composta da 207 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6728 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.