Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Levinas e la scuola fenomenologica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 HUSSERL Come afferma lo stesso L�vinas nelle prime righe della Prefazione a La th�orie de l�intuition dans la ph�nom�nologie de Husserl, sul finire degli anni Trenta la Fenomenologia e l�opera di Edmund Husserl non erano ancora penetrate all�interno del contesto filosofico francese 4 : �Ad eccezione dell�importante lavoro di J. Hering, Husserl non � ancora stato studiato in Francia, e la letteratura a lui consacrata � estremamente facile da ricostruire� 5 . � proprio L�vinas a contribuire alla diffusione del pensiero husserliano 6 da un lato con un articolo apparso nel 1929 sulle Ideen 7 , e dall�altro con la traduzione, in collaborazione con Peiffer, delle M�ditations Cart�siennes uscite nel 1931 nell�edizione francese 8 . L�oeuvre d�Edmund Husserl (1940) Punto di partenza di questo testo, che intende esporre nella sua unit� il pensiero husserliano, � un giudizio severo sulla presunta novit� della Fenomenologia. L�vinas afferma infatti che �Con il passare del tempo, l�opera di Edmund Husserl, rivoluzionaria sia per il suo contenuto sia per le influenze che ha esercitato, appare tuttavia, tanto nei temi considerati quanto nel modo in cui li tratta, fedele agli insegnamenti essenziali della civilt� europea� 9 , agli insegnamenti di Platone, Cartesio, Leibniz, Kant�. Vediamo come si giustifica questa affermazione. Come gi� ne La th�orie de l�intuition dans la ph�nom�nologie de Husserl, il nostro Autore 4 La th�orie de l�intuition dans la ph�nom�nologie de Husserl esce nel 1930, l�anno seguente alle due conferenze tenute da Husserl alla Sorbona sotto il titolo di Einleitung in die transzendentale Ph�nomenologie (Introduzione alla fenomenologia trascendentale), i famosi Discorsi parigini. 5 THI, p. 1. 6 Interessanti a questo proposito sono le testimonianza di Sartre (�Giunsi alla fenomenologia tramite L�vinas e partii per Berlino ove rimasi quasi un anno�, Situations, IV, p. 192) e di Ricoeur (�Non potrei dimenticare il mio primo incontro approfondito con Husserl: fu leggendo La th�orie de l�intuition dans la ph�nom�nologie de Husserl di Emmanuel L�vinas�, L�originaire de la question-en-retour dans la �Krisis� de Husserl, in Textes pour Emmanuel L�vinas, p. 167). 7 Sur les �Ideen� de M. E. Husserl. 8 In Germania usciranno postume nel 1950. 9 EDE, pp. 3-4, corsivo mio.

Anteprima della Tesi di Matteo Penati

Anteprima della tesi: Levinas e la scuola fenomenologica, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Matteo Penati Contatta »

Composta da 207 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6730 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.