Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il linguaggio figurato e la comprensione delle espressioni idiomatiche

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 Il settimo capitolo è costruito interamente su una mia piccola ricerca, elaborata all’interno del campus di Fisciano, basata sulla somministrazione di alcuni test contenenti espressioni idiomatiche a carattere nominale ad un campione di studenti universitari, per saggiare il loro grado di familiarità, frequenza e distanza in termini di significato idiomatico e letterale. Tramite questo esperimento ho cercato di capire se nel processo di comprensione di tali espressioni idiomatiche nominali fosse applicabile o meno la teoria della composizionalità o meno. I risultati ottenuti in termini di analisi di dati sono sembrati per alcuni aspetti assai interessanti e hanno condotto a dar credito alla teoria della composizionalità. Desidero in primis ringraziare il Chiar.mo Professore Alessandro Laudanna, per l’opportunità concessami e per la professionalità e l’impegno con cui ha seguito la realizzazione di questa tesi, al quale sono particolarmente grata per la disponibilità da lui dimostratami soprattutto nella fase di ricerca del materiale sul quale ho poi lavorato, e per avermi instillato una curiosità sempre crescente su tutto ciò che concerne il linguaggio figurato, in tutte le sue possibili sfumature. Lo ringrazio vivamente per avermi riportato spesso con i piedi per terra e per aver sopportato tutti i mie voli pindarici sul tema in questione, spesso esuli dai rigorosi criteri scientifici della psicologia cognitiva. Ciò che resterà impresso ad encausto nella mia memoria dopo aver dimenticato tutto sarà questo insegnamento: senza verifica nulla si può dimostrare. Un ringraziamento anche al professore Roberto Cordeschi in qualità di correlatore. Un grazie speciale va ai miei genitori, Alfonso e Filomena che mi hanno sostenuto e permesso di studiare serenamente e al mio fidanzato Michele che mi è stato sempre vicino e che con il suo affetto ha contribuito a farmi percorrere gli ultimi passi di questo piccolo traguardo che a volte mi sembrava irraggiungibile.

Anteprima della Tesi di Laura Cuozzo

Anteprima della tesi: Il linguaggio figurato e la comprensione delle espressioni idiomatiche, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Laura Cuozzo Contatta »

Composta da 227 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11526 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.