Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Identità digitale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

implicato un universo di discorso inteso come il contesto o il campo entro il quale i gesti significativi o simboli trovano di fatto il loro significato. Questo universo di discorso è costituito da un gruppo di individui che coadiuvano e partecipano a un comune processo sociale di esperienza e di comportamento nel cui ambito questi gesti o simboli hanno gli stessi significati o significati comuni per tutti i membri del gruppo" 18 . Il processo d'interazione è strettamente collegato all'emergenza del sé 19 . Quest'ultimo e la mente non esistono a priori ma si formano attraverso e nei processi sociali 20 ; è indispensabile che nella fase iniziale della vita “l’animale sociale” acquisisca innanzitutto la capacità di comunicare affinché possa esperire se stesso, non tanto direttamente quanto in modo indiretto, in base alle opinioni che gli altri hanno di lui 21 . Se il punto di partenza per la formazione del sé è quello di assumere gli atteggiamenti che gli altri hanno nei suoi confronti, ecco che particolare rilevanza assumono le interazioni che il bambino intraprende nei primi anni di vita. Mead definisce i protagonisti di tali relazioni Altri significativi, i quali detengono un' importanza affettiva per il soggetto; è attraverso i gesti che essi rivolgono al bambino, che quest’ultimo "si sperimenta oggetto di comportamenti da parte degli adulti e dei corrispondenti significati" 22 . Tuttavia un altro ambito si riveste di notevole importanza per l'emergenza del sé: il gioco, che nelle sue varianti si dipana mediante l'assunzione di ruoli 23 ; è necessario distinguere il “gioco libero” dal “gioco organizzato”. Nel primo (play) il bambino ha una conoscenza minima del vocabolario; egli si mette nei 18 Cit. da G. H. Mead, Mente, sé e società, Firenze, Ed. Universitaria, 1966, p. 110. 19 Si veda P. Paolicchi, Identità e Società, Pisa, Tipografia Editrice Pisana, 1971, pp. 43-46. 20 Si veda A. Arfelli Galli, L'evoluzione del Sé. Problemi e metodi, in AA. VV., L'evoluzione del Sé, op. cit., p. 45. 21 Si veda R. Mancini, Teorie del Sé nella filosofia contemporanea, op. cit., pp. 23-24. 22 Cfr. F. Emiliani e B. Zani, Elementi di psicologia sociale, Bologna, Il Mulino, 1998, p. 88. 23 In A. Palmonari - F. Carugati - P. E. Ricci Bitti - G. Sarchielli, Identità imperfette, Bologna, Il Mulino, 1972, p. 154 si precisa come nella terminologia di Mead la nozione di ruolo non sia strettamente associata alla nozione di istituzione come lo è oggi. Per Mead il ruolo è qualcosa di molto simile alla “posizione” sociale.

Anteprima della Tesi di Luciana Ferretti

Anteprima della tesi: Identità digitale, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Luciana Ferretti Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8135 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.