Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il vincolo di giudicato nel controllo di costituzionalità delle leggi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

principale di sindacato di legittimità delle leggi. Al secondo orientamento appartiene la dottrina prevalente. Gli argomenti che sorreggono questa teoria sono per la maggior parte comuni a tutte le formulazioni e hanno come base: (a) i termini adoperati nelle disposizioni relative alla Corte: si osserva che i vocaboli sono generalmente identici a quelli che vengono utilizzati in relazione a soggetti, funzioni e atti giurisdizionali (‘Corte’, ‘giudici’, ‘giudizi’, ‘controversie’, ‘conflitti’, ‘accuse’, ‘sentenze’, ‘ordinanze’ ; si possono leggere, ad esempio, gli articoli 134-137 della Costituzione e l’ articolo 18, I c. della legge n. 87/1953); (b) il contenuto, i fini e la forma degli atti e delle funzioni della Corte: si ravvisano in essi le caratteristiche proprie dell’ attività giurisdizionale 9 . Da un punto di vista parzialmente diverso, le caratteristiche sostanziali della funzione in esame risaltano indagando sui seguenti elementi 10 : (a) le modalità di funzionamento dell’ organo: questo aspetto fa propendere per una configurazione della Corte come organo non politico, assimilabile a quelli giurisdizionali. Essa utilizza infatti un procedimento di natura contenziosa, non può attivarsi da sè ed è vincolata alla regola della corrispondenza tra chiesto e pronunciato 11 , che le impedisce di delimitare discrezionalmente l’ oggetto del giudizio; (b) la composizione: è un altro elemento che concorre a raffigurare la Corte come organo non politico. I giudici costituzionali sono infatti dei tecnici (giudici, avvocati o professori di diritto) 12 e sono politicamente 9 Che l’attività della Corte si svolga nelle forme tipiche della giurisdizione è riconosciuto anche dagli autori che respingono la tesi giurisdizionalistica: P. Calamandrei, La illegittimità costituzionale delle leggi nel processo civile, cit.; N. Jaeger, Sui limiti di efficacia delle decisioni ..., cit., p. 58. 10 L’ elencazione che segue è ispirata a quella enunciata nel libro di R. Guastini Dalle fonti alle norme, Giappichelli, Torino, 1990, pp. 217 s. 11 Art. 27, legge 87/1953. 12 Cost., art. 135, II c.

Anteprima della Tesi di Valeria Cinollo

Anteprima della tesi: Il vincolo di giudicato nel controllo di costituzionalità delle leggi, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Valeria Cinollo Contatta »

Composta da 124 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2294 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.