Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I testi di Carlos Castaneda e la risocializzazione del loro lettore

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Le spiegazioni di don Juan circa il �vedere� ed il semplice guardare sono che gli uomini adeguano la loro percezione del mondo alla loro descrizione del mondo, sostenuta da abitudini e pensieri circa gli oggetti che popolano questo mondo, e che il �vedere� � possibile quando si interrompe il flusso interpretativo. L�antropologo della scuola di Garfinkel sente riecheggiare nelle parole dello sciamano i termini della filosofia fenomenologica: Le sue parole mi gettarono in uno stato di grande eccitazione intellettuale. ( ... ) Cercai di riformulare quanto egli aveva detto, e iniziai con lui una lunga discussione sulla natura riflessa del nostro mondo. Il mondo, secondo don Juan, doveva conformarsi alle descrizioni di esso; le descrizioni si riflettevano, ed era questo riflesso ci� che noi chiamiamo mondo. Don Juan spiegava, inoltre, che noi avevamo imparato ad entrare in rapporto con la nostra descrizione del mondo in termini di ci� che egli definiva �abitudini�. Gli sottoposi un altro vocabolo che mi sembrava pi� appropriato: intenzionalit�, cio� la propriet� della coscienza umana grazie alla quale un oggetto � configurato o inteso. 20 Appare ancora una volta Don Genaro, insegnante di Castaneda per quanto attiene alle lezioni sullo sconosciuto . Con un accento lirico, il libro si chiude sul salto nel vuoto degli apprendisti in un canyon, salto che li scaraventa nella loro interezza nel dominio del nagual 21 . Nel frattempo un gruppo di altri apprendisti delle arti sciamaniche, composto in parte da indios messicani ed in parte da alcune donne americane iniziate anch�esse al mondo di Don Juan, affianca Castaneda. 20 C. Castaneda, idem, p. 55. Per un approfondimento del rapporto Castaneda-fenomenologia si veda l�appendice 1 del presente lavoro 21 La resa dell�istrionismo delle due figure di sciamani in queste pagine ha ricordato a Furio Jesi la figura del trickster, del buffone sacro. Cfr. l� introduzione di Furio Jesi a L’isola del tonal, op. cit., p.5 .

Anteprima della Tesi di Emanuele Montemurro

Anteprima della tesi: I testi di Carlos Castaneda e la risocializzazione del loro lettore, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Emanuele Montemurro Contatta »

Composta da 259 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1914 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.