Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'onirico, il visionario e l'ossessivo in Salman Rushdie: tematiche post-coloniali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 altrui. Strettamente collegato al delirio di persecuzione c’è quello di grandezza, per cui il soggetto si crede una personalità di spicco e soffre di manie di grandezza: A seconda del loro contenuto, le forme di paranoia vengono descritte come: delirio di grandezza, delirio di persecuzione, delirio erotico (erotomania), delirio di gelosia ecc. […]l’ammalato che per inclinazione primaria, si crede perseguitato, dedurrà da questa persecuzione di dover essere una personalità di particolare importanza e svilupperà il delirio di grandezza. 7 Manifestazioni del delirio di grandezza, si possono individuare nelle trasformazioni di Gibreel in Satana, nell’Arcangelo Gabriele e nel profeta Mahound all’interno dei suoi sogni. La sua metamorfosi è riservata inizialmente alla dimensione onirica, ma in seguito si estende anche alla realtà della vita veglia, poiché nel corso del romanzo Gibreel subisce un’altra più evidente trasformazione: da comune essere umano si trasforma in un essere quasi divino, un’incarnazione vivente dell’Arcangelo Gabriele. I sintomi del delirio di persecuzione sono anch’essi manifesti sia nei sogni, sia nella vita veglia di Gibreel continuamente perseguitato prima dal fantasma della sua antica amante Rekha Merchant e poi dal suo amico/nemico Saladin Chamcha. Rekha gli appare per la prima volta durante la caduta dall’aereo: This person had, however, no time for such ‘high falutions’; was, indeed, incapable of faluting at all; having just seen, emerging from the swirl of cloud, the figure of a glamorous woman of a certain age, wearing a brocade sari in green and gold, with a diamond in her nose and lacquer defending her high-coiled hair against the pressure of the wind at these altitudes, as she sat, 7 Sigmund Freud, op. cit., p. 382.

Anteprima della Tesi di Angela Monetta

Anteprima della tesi: L'onirico, il visionario e l'ossessivo in Salman Rushdie: tematiche post-coloniali, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Angela Monetta Contatta »

Composta da 138 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4082 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.