Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'onirico, il visionario e l'ossessivo in Salman Rushdie: tematiche post-coloniali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Pubblicato nel 1988, The Satanic Verses è sicuramente il romanzo che ha reso celebre Rushdie in tutto il mondo. L’anno successivo, infatti, l’ayatollah Khomeini emanò una sentenza di condanna a morte contro lo scrittore, poiché l’opera fu definita immorale e contraria ai dogmi della religione islamica di cui offriva un’immagine ridicola e falsa. Inutilmente lo scrittore ha dichiarato quale fosse in realtà il suo scopo: descrivere la metamorfosi dell’uomo postcoloniale all’interno della società e riportare, contemporaneamente, un esempio della condizione dell’uomo lontano dalla fede e da Dio. The Satanic Verses appare molto complesso dal punto di vista della struttura e ricco di tematiche. Il romanzo è diviso in nove capitoli, in cui si possono individuare due filoni separati: nei capitoli dispari la vicenda si sviluppa in una dimensione realistica mentre in quelli pari lo scrittore proietta il lettore in una dimensione onirica contribuendo a creare un forte distacco tra sogno e realtà.

Anteprima della Tesi di Angela Monetta

Anteprima della tesi: L'onirico, il visionario e l'ossessivo in Salman Rushdie: tematiche post-coloniali, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Angela Monetta Contatta »

Composta da 138 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4082 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.