Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La determinazione del trattamento di fine rapporto nella giurisprudenza

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1: Dall'Indennità di Anzianità al Trattamento di Fine Rapporto 7 esclusione di quanto è corrisposto a titolo di rimborso spese e, a partire dal 1 febbraio 1977, di quanto dovuto come ulteriori aumenti di indennità di contingenza, o di emolumenti di natura analoga scattati posteriormente al 31 gennaio 1977." La Corte Costituzionale, inoltre, coerentemente con le posizioni che andava assumendo la dottrina, tendeva all'eliminazione di ogni limite di applicazione dell'istituto. Alla incondizionata generalizzazione dell'istituto, in questo senso vanno le sentenze n. 75/1968, n. 204/1971, ed infine la sentenza n.189 del 22 dicembre 1980, con cui si riconosce il diritto all'indennità anche ai lavoratori licenziati per mancato superamento della prova. In pratica l'istituto dell'indennità aveva ormai perso la funzione di indennizzo compensativo del licenziamento per acquisire natura retributiva, anzi più specificamente di retribuzione differita, essendo la sua erogazione rinviata alla cessazione del rapporto di lavoro. D'altronde la funzione previdenziale di sostentamento del lavoratore per il periodo successivo alla fine del rapporto era stata in gran parte assorbita dal sistema delle assicurazioni sociali (pensione di vecchiaia, trattamenti di disoccupazione, cassa integrazioni guadagni). Dal 1966 è possibile registrare un'inversione di tendenza che culminerà nel 1978 anteponendo alle ragioni di anzianità quindi dell'indennità, quelle dell'occupazione. Le ragioni sono facilmente intuibili; in un regime di stabilità del posto di lavoro l'istituto dell'indennità di anzianità viene a perdere in gran parte la sua funzione di sostentamento, massima invece in un regime di libero recesso. E' il caso di ricordare che nello stesso arco di tempo interviene una serie di

Anteprima della Tesi di Fausto Di Battista

Anteprima della tesi: La determinazione del trattamento di fine rapporto nella giurisprudenza, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Fausto Di Battista Contatta »

Composta da 138 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4527 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.