Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Wto e l'Unione europea

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

internazionali, insieme alla produzione mondiale. Il continuo ingresso di nuovi membri nel sistema del GATT dimostra come i paesi riconoscessero l’importanza del sistema multilaterale nel promuovere il commercio tra paesi. Pur con questi meriti, il GATT è progressivamente divenuto un sistema superato, in parte perché le esigenze del commercio internazionale sono cambiate, e in parte per limiti del GATT stesso. Per quanto riguarda il primo aspetto, non si può non notare come la situazione degli scambi internazionali sia mutata profondamente dal 1947 all’avvento del WTO; i cambiamenti più evidenti sono stati l’aumento del volume commerciale, ma non solo: è molto importante, per comprendere le discussioni sorte ai tempi del Tokyo Round e divenute più aspre in seguito, rilevare il crescere di importanza di settori del commercio diversi dallo scambio di beni. I servizi, per esempio, sono uno dei settori la cui rilevanza è aumentata in misura maggiore negli ultimi decenni. Inoltre, a modificare il panorama del commercio ha contribuito il successo nell’abbassamento delle barriere doganali, che ha spinto molti governi a utilizzare barriere non tariffarie, meno trasparenti dei dazi e più difficili da contrastare. Oltre questi importanti cambiamenti nello scenario del mercato mondiale, che lo hanno reso sempre più complesso, il GATT ha manifestato seri limiti negli anni in cui ha funzionato senza il supporto di un’organizzazione internazionale in senso tecnico. Questi limiti sono divenuti molto evidenti a seguito del tentativo, fallito, di riformare il GATT con il Tokyo Round, e possono essere così riassunti: in primo luogo il fatto di non ricomprendere i settori che hanno assunto importanza sempre crescente di cui si accennava poco fa, come i servizi e la proprietà intellettuale; il secondo, grave limite del GATT riguardava il suo sistema di risoluzione delle dispute. Quando un paese lamentava una violazione del trattato da parte di un altro contraente, infatti, la nazione accusata poteva bloccare la procedura per risolvere la controversia.

Anteprima della Tesi di Penelope Vecli

Anteprima della tesi: Il Wto e l'Unione europea, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Penelope Vecli Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8639 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 42 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.