Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I mass media e il ruolo del gusto nella società moderna

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 Con l’affievolirsi del potere delle classi dominanti, iniziò ad essere possibile una prima forma di imitazione; diminuisce la distinzione tra le classi e sono allentate le strutture che mantengono l’ordine, ora si rendeva possibile una forma di imitazione tra le varie classi e non più solo tra i membri di una sola classe 7 . Ciò non significa la totale sparizione e la negazione delle differenze di classe che comunque permangono in contemporanea alla nascita dell’esigenza di originalità del gusto. Il gusto si presenta come qualcosa di univoco nonostante vi siano diversi gusti, ma il “buon gusto” viene considerato uno solo. Come si può notare il gusto può essere sia soggettivo che oggettivo, nel senso che si riferisce a delle caratteristiche un oggetto esterno ma allo stesso tempo fornisce informazioni sulle persone che hanno quel gusto, l’espressione del giudizio di valore su un oggetto fornisce anche l’indice di valore della persona che lo formula 8 . Il fatto che il gusto possieda questi due lati lo rende difficile da definire, ma rimane il fatto che sia univoco. Esiste quindi un gusto “giusto”, che deve essere considerato il gusto per eccellenza. Per poterlo cogliere è necessario cogliere anche il cattivo gusto e porre quest’ultimo in opposizione ad il gusto; solo attraverso il confronto tra gusti si coglie il gusto. Esiste un gusto giusto, ma una molteplicità di gusti sbagliati, di comuni 9 . Il gusto viene applicato in maniera naturale, senza bisogno di regole o schemi, è qualcosa di istintivo e innato, però appartiene solo alle élite, come ha sostenuto Bourdieu, e per questo non va confuso con il gusto comune. 7 Bisogna precisare che l’imitazione è anche vista come struttura adatta a mantenere la stratificazione poiché propone un unico modello da confermare e riprodurre. 9 La Rochefoucauld,, Des goûts, n X, Réflexions diverses1665, in Lafond 1992, pp.197ss

Anteprima della Tesi di Corinne Cavenaghi

Anteprima della tesi: I mass media e il ruolo del gusto nella società moderna, Pagina 7

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Corinne Cavenaghi Contatta »

Composta da 77 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10368 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.