Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il cambiamento della logistica nell'economia interconnessa. Dalla catena alla rete di fornitura.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 determinante. Nonostante la maggior parte degli imprenditori abbia compreso che la logistica non attiene solo al trasporto delle merci esiste ancora poca chiarezza sul significato del termine. Il Tecnical Committee del CEN ha definito la logistica come “The planning, execution and control of the movement and placement of people and/or goods, and of the supporting activities related to such movement and placement, within a system organized to achieve specific objectives”, che in italiano può essere tradotto nella “progettazione, esecuzione e controllo della movimentazione e posizionamento delle persone e cose, e delle attività di supporto relative ai movimenti e posizionamenti, all’interno di un sistema organizzato, al fine di raggiungere specifici obiettivi. Questa definizione è senza dubbio generica e poco chiara, ma è espressa da una fonte sicuramente autorevole. Ciò dimostra la difficoltà nel fornire una definizione esaustiva del termine logistica, che differisce per l’ampiezza di visione con cui viene considerata questa materia. L’AILOG 2 ha adottato la definizione del Council of Logistics Management 3 che intende la logistica come “Il processo di pianificazione, implementazione e controllo dell’efficiente ed efficace flusso e stoccaggio delle materie prime, semilavorati e prodotti finiti e delle relative informazioni dal punto di origine al punto di consumo con lo scopo di soddisfare le esigenze dei clienti”. Più semplicemente la logistica, secondo noi, può essere intesa come l’insieme delle attività organizzative, gestionali e strategiche che governano nell’azienda il flusso dei materiali e delle informazioni dall’acquisto delle materie prime presso i fornitori fino alla consegna dei prodotti finiti al cliente. La logistica è quindi utilizzata come uno strumento di flessibilità estrema per razionalizzare e per velocizzare i flussi dei materiali e delle informazioni. 2 L’AILOG (Associazione italiana di logistica e di supply chain management) è nata nel 1978 per promuove lo studio, la conoscenza e l'applicazione della logistica nei suoi differenti aspetti: tecnologico, organizzativo, economico, sociale e di impatto sul territorio. Tra i soci AILOG figurano i più noti tra i logistici italiani: molti sono dirigenti d'azienda, responsabili degli acquisti o della produzione (materials o distribution manager), alcuni sono imprenditori, consulenti affermati e docenti universitari. 3 CLM (Council of Logistics and Management) è un’associazione professionale senza fini di lucro per consentire ai logistici di sviluppare e migliorare le loro conoscenze logistiche.

Anteprima della Tesi di Mirco Gardelli

Anteprima della tesi: Il cambiamento della logistica nell'economia interconnessa. Dalla catena alla rete di fornitura., Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Mirco Gardelli Contatta »

Composta da 177 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6233 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.