Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Itinerari di autorealizzazione. Formazione e stile di vita nell'ordine dei Frati Minori Rinnovati

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 Sempre nel contesto psicologico viene rilevato come il concetto di “opposizione polare” ricopra anche nell’opera di Jung un ruolo considerevole; primo, perché egli la considera come condizione necessaria al generarsi della vita psichica, similmente alla differenza di potenziale creata dal contrasto fra i poli elettrici positivo e negativo, e secondo, nel riferimento alla legge dell’enantiodromia, secondo cui tutto ciò che esiste passa nel suo opposto. Restando sempre nel tema, vengono citati altri due autori che si riferiscono agli opposti nella formulazione delle loro teorie; il primo è George A.Kelly che nella sua teoria della personalità, partendo dal concetto di “alternativismo costruttivo”, secondo cui l’uomo non subisce passivamente la realtà ma la costruisce in modo attivo, va ad affermare che l’unità elementare della struttura cognitiva, mediante la quale la persona conferisce un senso alla propria vita, ha un carattere dicotomico o bipolare e che il suo sistema di costruzione è composto da un numero finito di costrutti dicotomici. L’importanza del costrutto dicotomico sta, in realtà, nella sua maggiore capacità di predizione rispetto al concetto unipolare, avendo la caratteristica che oltre ad affermare delle cose, ne nega anche delle altre. L’altro autore citato è Daniel Ellis Berlyne, che con la sua teoria del conflitto cognitivo mette anch’egli in gioco gli opposti sotto forma di risposte simboliche antagoniste. Secondo Berlyne, l’antagonismo più che avere componenti innate, viene in maggior parte appreso dalle norme culturali, che stabiliscono la contrapposizione di due proprietà dalla loro reciproca inibizione; vengono poi elencate le forme di conflitto più importanti, rilevate in base alla loro frequenza: dubbio, perplessità, contraddizione incongruità concettuale, confusione, irrilevanza. Come esempio più recente di descrizione dicotomica, viene infine riportata quella specializzazione funzionale emisferica che a partire dagli anni Sessanta è stata oggetto di studio delle scienze neurologiche e psicologiche. Tale asimmetria funzionale troverebbe conferma nelle diverse modalità di elaborazione delle informazioni, rilevabili in maniera dominante per ciascuno dei due emisferi (Tab. 1.3).

Anteprima della Tesi di Giovanni De Gregorio

Anteprima della tesi: Itinerari di autorealizzazione. Formazione e stile di vita nell'ordine dei Frati Minori Rinnovati, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Giovanni De Gregorio Contatta »

Composta da 201 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2499 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.