Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sistema informativo aziendale per il controllo di gestione. Analisi di un caso

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5In ciascuno dei due casi si deve successivamente precisare quale specifico metodo di rilevazione si debba seguire. Ad esempio, nel caso della contabilità generale essa deve essere ordinata secondo il sistema del reddito, o secondo quello del patrimonio? E nel caso della contabilità analitica secondo quale configurazione di costo de- ve essere impostata? A costi diretti (direct costing) o a costi pieni (full costing)? È quindi evidente che la rappresentazione del risultato econo- mico di un’azienda dipende dai valori assunti dalle variabili caratte- rizzanti i fenomeni, che determinano tale risultato, ma anche dai me- todi adottati per la rilevazione e valutazione di tali variabili. Le logiche prescelte per la rappresentazione dei fenomeni non fanno parte in senso stretto del sistema delle informazioni, ma con- dizionano e determinano le informazioni medesime. Le logiche e i metodi di rilevazione e misurazione dei fenomeni non sono parte in- tegrante neppure del sistema che produce le informazioni, ma ne so- no un presupposto fondamentale; essi hanno un impatto rilevante sul sistema che produce le informazioni in quanto determinano le modalità di rappresentazione dei fenomeni (figura 1). Logiche e metodi sono il risultato degli studi che si conducono nelle aree disciplinari dell’economia aziendale, nell’intento di perve- nire ad una modalità di rappresentazione più fedele dei fenomeni a- ziendali e più idonea alle esigenze di governo dell’impresa. Ad e- sempio, se si volesse rappresentare la situazione competitiva dell’azienda sul mercato, dovrebbero essere le aree disciplinari del marketing o della strategia a suggerire le modalità migliori per misu- rare la posizione dell’impresa. In concreto, nelle aziende tali disci- pline si incarnano in funzioni aziendali, quali appunto la Direzione marketing o la Direzione di pianificazione strategica, o in altre unità organizzative deputate a svolgere il ruolo di tali direzioni. Sono que- ste funzioni, o unità organizzative, che devono definire i metodi di rappresentazione dei fenomeni di loro interesse. Per ottenere una corretta rappresentazione dello “stato dell’impresa”, o di un suo aspetto particolare che ci interessa, è ne- cessario che, oltre alla scelta delle logiche e dei metodi di rilevazione e rappresentazione, abbiano luogo le effettive attività di misurazione

Anteprima della Tesi di Roberto Ballanti

Anteprima della tesi: Sistema informativo aziendale per il controllo di gestione. Analisi di un caso, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Statistiche

Autore: Roberto Ballanti Contatta »

Composta da 350 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 20322 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 57 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.