Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ideazione e parziale realizzazione di un progetto di divulgazione dell'astrofisica per i comunicatori

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 1.1 Le varie tipologie di comunicazione scientifica: una “revue” La comunicazione scientifica rientra nella categoria più ampia dei processi dell’informazione. Secondo la teoria generale della comunicazione e dell’informazione, un processo comunicativo si realizza e può essere scomposto in due fasi successive, ugualmente fondamentali: • quella dell’informare, cioè del “dare forma” esterna al proprio pensiero; • quella del comunicare, cioè del “mettere in comune”, con uno o più soggetti, quando ideato (Graziani A., 2002). La prima fase è l’atto creativo del formare e dello strutturare l’informazione che si vuole trasmettere; la seconda fa riferimento all’azione del condividere, con un determinato contesto sociale, quanto si è creato. Per cui l’informazione, senza il successivo passaggio della comunicazione, rimarrebbe un atto non concluso. Colui che attiva il processo di informazione e di comunicazione è il Soggetto Promotore, mentre il destinatario dell’informazione è il Soggetto Recettore: il primo può essere responsabile solo dell’informazione, solo della comunicazione, o di entrambe le fasi. Nel caso specifico, un Soggetto Promotore responsabile solo dell’informazione è, per esempio, il giornalista di una rivista di divulgazione scientifica o lo scienziato che redige un “paper” specialistico; uno della comunicazione è la rete televisiva o la casa editrice che pubblica materiale scientifico-didattico per le scuole; un responsabile di entrambe le fasi è, per esempio, lo scienziato che realizza e gestisce un sito di divulgazione dell’Astronomia sullo Web. In ogni caso, ciò che viene comunicato è un Contenuto, il significato essenziale dell’informazione trasmessa e il punto di incontro fra i due attori principali del processo: per questo è fondamentale che sia espresso con modalità e linguaggi comprensibili al Soggetto Recettore. Se dovesse venire a mancare questa peculiarità, il processo comunicativo può considerarsi non realizzato, ed irrimediabilmente compromesso nella sua efficacia di trasmissione dell’informazione: è quindi il nodo più importante di un qualsiasi percorso comunicativo. Anche nel caso particolare della comunicazione scientifica, risulta quindi fondamentale operare una non banale e attenta selezione dei Contenuti, a seconda dell’uditorio e del suo livello culturale, delle sue particolari esigenze e caratteristiche. Prima di iniziare un qualsiasi percorso comunicativo, è indispensabile fare un’analisi dell’utenza, che

Anteprima della Tesi di Alessandro Federici

Anteprima della tesi: Ideazione e parziale realizzazione di un progetto di divulgazione dell'astrofisica per i comunicatori, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Alessandro Federici Contatta »

Composta da 267 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1397 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.