Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tra retorica e storia: la metahistory di Hayden White

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO I 19 l’implicazione dello storico nel lavoro storico, vale a dire la presenza riscontrabile dei valori di questi nella propria opera e, più in generale, il legame della Storia con l’azione del mondo presente. Su queste coordinate si inserisce l’opera teorica di Marc Bloch. Egli affianca alla sua attività di storico quella di teorico, pur nei limiti che abbiamo già sottolineato, limiti ai quali vanno a sommarsi gli impedimenti causatigli dalle due guerre mondiali e dalla prigionia tedesca. Bloch, nella sua Apologia della storia, compie una critica della testimonianza che orienterà l’intera scuola delle Annales verso una continua caccia all’impostura all’interno delle fonti e dei documenti. La critica della testimonianza, anticipata già dallo stesso Bloch nel suo La guerra e le false notizie 18 , diventerà il modello principale per la conoscenza storica: tutto ciò che ci proviene dal passato – più o meno remoto – costituisce una traccia su cui interrogarsi. Inoltre egli sottolinea come non esista un campo privilegiato sul quale lo storico debba muoversi: egli deve poter fare Storia di tutto ciò che riguarda l’uomo, senza precludersi lo stesso presente e avendo cura di ricomporre la porzione studiata in una visione totale. Tutto ciò, ovviamente, non può prescindere da una scelta che lo storico compie preliminarmente: una scelta concernente il “cosa analizzare”. 18 M. Bloch, La guerra e le false notizie. Ricordi (1914-1915) e Riflessioni (1921), Roma, 1994, tr. it. G. De Paola, tit. orig. Souvenirs de guerre 1914-1915 e Réflexions d’un historien sur le fausses nouvelles de la guerre, Parigi, 1969.

Anteprima della Tesi di Dario Carmassi

Anteprima della tesi: Tra retorica e storia: la metahistory di Hayden White, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Dario Carmassi Contatta »

Composta da 282 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3683 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.