Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La minoranza tedesca in Cecoslovacchia e i suoi rapporti con la Germania nazista (1933-1939)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 Cecoslovacchia la Boemia, la Moravia e la Slesia. Oltre tre milioni di tedeschi venivano inglobati nel neonato stato cecoslovacco per motivi di ordine politico, economico e sociale contro la volontà della popolazione e contro il principio di autodeterminazione dei popoli. Ma non tutti i popoli avevano gli stessi diritti. Questo principio valeva soprattutto per i popoli oppressi dell’Impero asburgico. Lo sbaglio compiuto dagli esponenti politici tedesco-boemi era di non capire il momento storico. Si erano illusi di poter percorrere la via della Grande Germania sulla base di un diritto che si era sviluppato proprio nella lotta contro l’imperialismo tedesco. Erano gli Slavi ad avere vinto la guerra, erano loro i popoli oppressi di cui parlava Wilson, erano loro che vedevano riconosciuta la loro individualità nazionale, completando il ciclo del loro risorgimento storico. Così i tedesco-boemi che non apparivano come un popolo oppresso ma anzi avevano rappresentato i più tenaci fautori dell’affermazione della supremazia germanica nell’Europa centro-orientale, non avevano molte speranze. La Cecoslovacchia si presentava invece come stato cuscinetto contro l’espansionismo tedesco verso l’Europa centro-orientale e contro l’espansionismo bolscevico 18 . 18 I leader cechi Benes e Masarik godevano di molti appoggi sia a Londra sia a Parigi, grazie alle informazioni preziose che avevano fornito ai governi dell’Intesa durante la guerra. La causa ceca inoltre aveva acquistato molta popolarità negli Stati Uniti grazie alle imprese della legione ceca in Russia (druzina). Ibidem pp.125-129

Anteprima della Tesi di Federica Donnini

Anteprima della tesi: La minoranza tedesca in Cecoslovacchia e i suoi rapporti con la Germania nazista (1933-1939), Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Federica Donnini Contatta »

Composta da 241 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1742 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.