Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dalla checklist al sistema informativo: strumenti di rilievo e metodi di valutazione della qualità negli ambienti di vita e di lavoro

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione Politecnico di Milano - BEST 10 ƒ gestione operativa del sopralluogo. Il tirocinio, quindi, mi ha permesso di affrontare le problematiche strategiche ed operative connesse alla gestione di una campagna di rilievo della qualità ambientale di un edificio. Al termine del periodo di stage, si è posto il problema dello sviluppo di una tesi di laurea che prendesse lo spunto e si basasse su tale esperienza, rimanendo, tuttavia, nell’ambito delle tematiche di ricerca sviluppate dal Dipartimento di Scienza e Tecnologie dell’Ambiente Costruito (BEST). In particolare all’interno del gruppo di lavoro Building Envelope Group, che si occupa delle tematiche legate alla progettazione dell’ambiente costruito, alle tecniche di valutazione e controllo della qualità degli edifici. A questo scopo ho ritenuto opportuno consolidare le mie conoscenze attraverso lo studio di: ƒ le politiche internazionale che motivano e sostengono i progetti di ricerca confrontabili con quello cui ho preso parte; ƒ le esperienze di rilievo e di valutazione della qualità ambientale (intesa come rispondenza alle esigenze degli utenti), svolte in diversi ambiti più specificatamente tecnici. Ho condotto questo approfondimento cercando di fornire un contributo personale, orientato non tanto alla definizione di nuovi saperi, quanto all’organizzazione del know how disponibile per rendere più efficace ed efficiente il processo di valutazione. Il mio studio si consolida nella proposta di un sistema informativo di supporto alle attività di valutazione, che possa interessare i diversi operatori coinvolti nel processo valutativo anche ai livelli inferiori. L’intento è quello di diffondere le pratiche di valutazione attraverso la loro organizzazione sistemica; anche in considerazione dell’importanza che la stima della qualità deve ricoprire nelle procedure di valutazione economica, e nelle conseguenti transazioni immobiliari. La tesi si compone di quattro parti. La prima è dedicata alla definizione del- le principali problematiche coinvolte, la loro natura e l’evoluzione dell’approccio alla loro soluzione, a partire dalle possibili strategie di con- trollo e metodi di valutazione. La trattazione si concentra sui temi di salubri- tà e confortevolezza degli ambienti confinati, da un lato e sulle strategie di contenimento del fabbisogno energetico degli edifici, dall’altro; queste pro- blematiche, infatti, sono alla base della ricerca condotta con il progetto HOPE. La prima parte si chiude con l’approfondimento dello scenario politi- co internazionale, in materia di tutela della salute e gestione del fabbisogno energetico nel settore delle costruzioni. La seconda parte prende spunto dall’esperienza maturata nel progetto di ricerca HOPE: si espongono le fasi operative dello studio e si svolge una lettura critica della metodologia e degli strumenti di riferimento per

Anteprima della Tesi di Alberto Caccia

Anteprima della tesi: Dalla checklist al sistema informativo: strumenti di rilievo e metodi di valutazione della qualità negli ambienti di vita e di lavoro, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Alberto Caccia Contatta »

Composta da 371 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2575 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.